Home Cronaca Coronavirus, il Governatore Fontana in isolamento. E ha incontrato tutti

Coronavirus, il Governatore Fontana in isolamento. E ha incontrato tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:15
CONDIVIDI

Il Coronavirus tocca le istituzioni. Una collaboratrice del governatore della Lombardia Attilio Fontana è risultata positiva al test e lui, in via precauzionale a deciso di mettersi in isolamento. 

A darne notizia, pochi minuti dopo aver conosciuto gli esiti degli esami diagnostici è stato lo stesso Fontana, in un modo informale, parlando alla cittadinanza. Ha dapprima confermato l’espandersi del contagio “i numeri delle persone che hanno contratto questo virus stanno aumentando ancora” e, poco dopo, ha spiegato il perchè della sua assenza alla consueta conferenza stampa per fare il punto sulla giornata. “Da oggi qualcosa cambierà – ha detto il Governatore della Regione Lombardia in video su Facebook, rendendo lui stesso noto il caso di positività della sua collaboratrice, una stretta collaboratrice puntualizza, con cui Fontana lavora quotidianamente e che stima moltissimo – anche io mi atterrò alle istruzioni date dall’Istituto Superiore della Sanità, per cui per due settimane cercherò di vivere in sorta di auto-isolamento che soprattutto preservi le persone che lavorano con me“. Il test sul Coronavirus ha riguardato tutti i collaboratori e, tranne la segretaria, nessuno è risultato positivo.

Notizia importante

🔴 Notizie importanti, sono in diretta dall’ufficio a Palazzo Lombardia.Una collaboratrice del mio staff è risutaltata positiva al #Coronavirus. Oggi abbiamo quindi eseguito il test sia io che il resto della mia squadra e, fortunatamente, al momento risultiamo negativi. Questo comporterà per noi, come per tutti i cittadini in questa situazione, un periodo di auto-quarantena di 14 giorni.

Pubblicato da Attilio Fontana su Mercoledì 26 febbraio 2020

Il Governatore non esclude di poter aver contratto il virus, sebbene sia risultato al momento negativo al test: “Oggi ho già passato tutta la giornata indossando per precauzione la mascherina e continuerò a farlo nei prossimi giorni per evitare che qualcuno, se mai dovessi positivizzarmi, possa essere da me a sua volta contagiato” ha spiegato ancora Fontana mentre alle sue spalle passavano persone che avevano preso la stessa precauzione. “Quindi quando mi vedrete nei prossimi giorni in questo modo non spaventatevi – ha aggiunto, con un tocco d’ironia, indossando in un video su Facebook la mascherina – Sono sempre io e sono pronto a difendere tutti gli altri lombardi che verranno in contatto con me da ogni possibile infezione“. “Io mi auguro che ce ne sarà bisogno per poco tempo – ha concluso il Governatore  – perché sono convinto che con l’impegno che stiamo mettendo noi e stanno mettendo tutti i cittadini nello spazio di pochi giorni riusciremo a rallentare la diffusione del virus e poi a interromperla. Io comunque ce la metto tutta e sono fiducioso del lavoro che stiamo facendo“.

La situazione complessiva in Italia è ancora critica, riferisce l’Adkronos. Sono 12 i decessi legati a coronavirus Sars-Cov-2. L’ultima vittima è un uomo di Lodi di 69 anni, con patologie respiratorie pregresse, morto in Emilia Romagna. L’aggiornamento in serata del capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, sommata alle novità arrivate in tarda serata da quattro regioni danno questa situazione sui conteggi a proposito dell’epidemia Covid-19: Lombardia 305 casi, Veneto 71, Emilia Romagna 47, Liguria 16, Piemonte, Lazio, Marche e Sicilia 3, Toscana 2, Alto Adige, Campania e Puglia 1. Il totale è di 456, questa sera alle 21. Trentasei sono in terapia intensiva. Rispetto a martedì sera, ieri, i positivi sono cresciuti di 131 ed è la più forte crescita da quando, il 29 gennaio, il coronavirus è stato diagnosticato in Italia.

Fonte: Attilio Fontana FB