Home News Mondo George Soros si schiera con le Sardine: “Solo loro possono sconfiggere Salvini”

George Soros si schiera con le Sardine: “Solo loro possono sconfiggere Salvini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:57
CONDIVIDI

Il finanziere liberal George Soros si schiera con le Sardine. La sua fondazione, la Open Society Foundations, nel biennio 2017-2018, ha finanziato diverse associazioni e Ong per favorire l’accoglienza dei migranti in Italia. 

soros tifa sardine

Il 23 gennaio a Bibbiano il match di piazza tra le Sardine e il leader della Lega Matteo Salvini ha visto vincere numericamente il movimento di Mattia Santori. Infatti, secondo le prime stime, nella piazza delle Sardine c’erano circa 3000 persone contro il migliaio della piazza leghista. E tra i sostenitori delle Sardine troviamo anche il finanziere liberal George Soros che – riporta AGI – così ha commentato:“Le Sardine sono molto di più degli squali. Sono destinate a vincere”. Secondo George Soros solo un movimento giovane come quello delle Sardine può trascinare ancora la gente in piazza per sconfiggere quello che a suo dire è un “dittatore fascista”, cioè Matteo Salvini.

Che le idee politiche di George Soros siano distantissime da quelle del leader del Carroccio non è una novità. Soprattutto per quel che concerne le politiche migratorie. Secondo dati riportati da Adnkronos a fine 2019, la fondazione del milionario statunitense, la Open Society Foundations, tra il 2017 e il 2018 ha elargito all’Italia ben  8.527.948 dollari per favorire l’accoglienza dei migranti. Nello specifico 298.550 dollari sono andati ai  Radicali Italiani di Emma Bonino per promuovere una riforma delle leggi italiane sull’immigrazione mentre 385.715 dollari  sono stati assegnati all’Asgi, l’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione. Come ci ricorda Il Giornale, è collegata ad Asgi anche Luciana Breggia,  presidente della sezione specializzata per l’immigrazione e la protezione internazionale del tribunale di Firenze. Breggia si sta adoperando da mesi per smontare i decreti Sicurezza della Lega. Anche alcuni Atenei universitari hanno beneficiato di sovvenzioni provenienti dalla fondazione di Soros. Ad esempio l’Univeristà Carlo Bo di Urbino ha ricevuto 25.000, per un progetto riguardante la “mappatura dell’informazione politica sui media italiani in vista delle elezioni politiche del 2018”. Il dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia, invece, ha ricevuto   24.828 dollari per un workshop dedicato ai social media e alla comunicazione politica. Il comune di Ventimiglia ha avuto da George Soros ben 58.500 dollari nel 2018, anno in cui era guidato dal sindaco Dem Enrico Ioculano. La cifra più consistente, tuttavia, è spettata a Purpose Europe Limited che nel 2017 si è vista elargire la bellezza di 1 milione di dollari. L’organizzazione,nel luglio del 2018, ha pubblicato il rapporto, “Attitudes towards National Identity, Immigration and Refugees in Italy”. Infine, sempre nel biennio 2017-2018, la Open Society Foundations di George Soros ha finanziato associazioni che si occupano di  sostegno alle comunità Rom, come l’Associazione 21 luglio, e associazioni promotrici di  iniziative ambientaliste, difesa dei diritti umani e assistenza sanitaria ai migranti.

 

Fonte: AGI, Adnkronos, Il Giornale

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]