Home Cronaca Scarcerato, rapina lo stesso negozio dopo 2 giorni: “Visto? Sono tornato”

Scarcerato, rapina lo stesso negozio dopo 2 giorni: “Visto? Sono tornato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:01
CONDIVIDI

Un ragazzo, lunedì 14 ottobre, ha rapinato lo stesso negozio derubato due giorni prima vicino alla stazione Termini, a Roma.

Arrestato torna a rapinare lo stesso negozio - Leggilo.Org

Chine F., un 18 enne originario del Camerun, ha rapinato un negozio in via Gioberti, vicino alla stazione Termini, a Roma, sabato 12 ottobre. Arrestato e condannato, il giovane è stato immediatamente rimesso in libertà. Così, lunedì pomeriggio, 14 ottobre, il ragazzo ha pensato bene di tornare dallo stesso commerciante che lo aveva denunciato e fatto arrestare per vendicarsi.

Chine, tra l’altro, non era solo ma con tale Bana C. Si tratta di un gambiano 25enne con cui il camerunense aveva stretto amicizia nelle camere di sicurezza del tribunale, dove si trovava in attesa di essere processato per spaccio di stupefacenti. Al termine delle rispettive udienze, il giudice li ha condannati con la sospensione della pena e quindi scarcerato entrambi.

E così i due sono entrati per una rapina nello stesso negozio del commerciante armati di coltello, minacciando i titolari, un afgano 35enne e suo cugino 24enne. Il rapinatore ha quindi dichiarato: “Hai visto che sono uscito di galera? Adesso mi dai soldi e cellulari, oggi sono tornato con il coltello, domani con la pistola“. Come riportato da Il Messaggero, il commerciante ha provato a reagire, ma è stato colpito con pugni e calci ed infine accoltellato. Il cugino del commerciante ha dichiarato: “Erano due furie, saranno rimasti qui dentro due minuti, ma sembrava non finisse più“.

Subito dopo, come riferito da Huffington Post, i due rapinatori hanno tentato di fuggire. Sono fuggiti per strada nei pressi della stazione, nelle zone in cui già erano già avvenute rapine poco tempo fa, ma sono stati individuati dalla squadra investigativa del commissariato Viminale, gli stessi uomini che due giorni prima, a seguito del primo furto, avevano arrestato Chine F. Ora i due rapinatori si trovano in carcere a Regina Coeli, accusati di tentata rapina aggravata in concorso e lesioni. Il commerciante invece è stato ricoverato all’ospedale San Giovanni, da cui è stato dimesso con una decina di giorni di prognosi.

Fonte: Il Messaggero, Huffington Post

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]