M5s e PD, dissenso sul nome del candidato presidente dell’Umbria

0
2

È alta tensione tra M5s e PD sul candidato presidente alla Regione Umbria, con Luigi Di Maio che vuole la sindaca di Assisi, Stefania Proietti, e Walter Verini che sostiene il nome Andrea Fora.

PD Movimento, problemi in Umbria - Leggilo

Si continua a discutere in maniera accesa all’interno del governo tra M5s e PD sul nome del candidato unitario da presentare alle elezioni regionali in Umbria, in programma il prossimo 27 ottobre, un’ipotesi che, secondo un’indiscrezione, starebbe spingendo gli eletti pentastellati umbri verso l’idea di dimissioni in massa. Innanzitutto oggi gli iscritti del Movimento 5 Stelle abilitati al voto sulla piattaforma Rousseau sono chiamati ad esprimersi sulla proposta del capo politico Luigi Di Maio su un “patto civico per l’Umbria”, vale a dire sulla possibilità di sostenere un candidato governatore civico sostenuto anche da altri partiti, PD in particolare.

Ed è proprio su chi candidare alla presidenza della regione umbra che non si è ancora trovato un punto di convergenza tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico, quando manca solo una settimana dalla presentazione delle liste. Di Maio ha scritto un articolo esprimendo un’idea ben precisa: “Il nome che abbiamo proposto come candidata presidente è l’attuale sindaco di Assisi, Stefania Proietti, una amministratrice locale molto attiva e una docente universitaria molto apprezzata – ha sostenuto su Il Blog delle StelleE ci aspettiamo una risposta, perché non c’è più tempo”.

Di diverso avviso è, però, il commissario dem Walter Verini che in un comunicato ha replicato: “Sorprendono le parole di Luigi Di Maio di questa mattina – si legge in questa nota – Da giorni in accordo con il partito nazionale, attendiamo una risposta seria su una candidatura civico-sociale da tempo in campo, a prescindere dal PD: quella di Andrea Fora. Il quale – ha sottolineato, come riportato da Rai Newsdavanti ad eventuali intese su profili di alto spessore, aveva dato e darebbe piena disponibilità ad aiutare queste soluzioni. Noi lavoriamo per unire e non per dividere un campo largo che può essere vincente”.

Fonte: Il Blog delle Stelle, Rai News

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui