Home Cronaca Tir travolge due operai sulla A14: Antonio e Salvatore muoiono sul lavoro

Tir travolge due operai sulla A14: Antonio e Salvatore muoiono sul lavoro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:43
CONDIVIDI

Ancora morti sulla A1 all’altezza di Borgo Panigale, dove un tir ha travolto un cantiere e ucciso due operai: tutto è avvenuto in un lampo, sotto gli occhi increduli dei colleghi delle due vittime.

Incidente mortale a Borgo Panigale- Leggilo

Ad un anno di distanza dal tragico crollo del viadotto sulla A14, torna la paura a Borgo Panigale. All’epoca l’intero quartiere fu devastato da un’esplosione, causata dal tamponamento tra un’autocisterna e un altro mezzo pesante. Dopo un anno un altro incidente mortale coinvolge la stessa zona della A14. Come riportato dall’Ansa, ieri sera, intorno alle 23, due operai che lavoravano per conto di Autostrade sono morti. Sono stati investiti da un Tir che ha letteralmente invaso un cantiere allestito in quel tratto di autostrada. Il tragico incidente è avvenuto al km 9, nei pressi dello svincolo per il raccordo interno. Gli operai non hanno avuto il tempo di rendersi conto di nulla: erano impegnati nell’allestimento del cantiere, che sarebbe dovuto servire ler il rifacimento della segnaletica orizzontale. Non si sono preoccupati, dal momento che il restringimento della carreggiata era ben segnalato da cartelli e segnali luminosi.

Sul posto è intervenuta immediatamente la Polizia Stradale che ha identificato l’autista del mezzo pesante, il responsabile dell’incidente. Si tratta di un 62enne albanese residente in Italia. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo sarebbe entrato nell’area segnalata del cantiere investendo e uccidendo sul colpo i due operai e rischiando di travolgere un terzo addetto, che fortunatamente è riuscito a spostarsi in tempo. identificate subito anche le vittime: sono Antonio Pizzutelli, 38 anni, e Salvatore Vani, 46 anni, entrambi della provincia di Frosinone. I due operai erano dipendenti di una ditta che lavora in appalto per Autostrade e sono stati uccisi mentre stavano lavorando per la sicurezza di altri automobilisti. Il camionista è stato subito iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo. Immediata e conseguenziale la decisione di sottoporre al test l’uomo per verificare se fosse sotto effetto di alcol o droghe.

Alessandra Curcio

Fonti: Ansa.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]