Home News Mondo Dimentica i figli piccoli in auto per 8 ore, li ritrova morti

Dimentica i figli piccoli in auto per 8 ore, li ritrova morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:21
CONDIVIDI

La tragedia è avvenuta venerdì scorso. L’uomo ha dichiarato di essere convinto di aver lasciato i suoi figli all’asilo prima di andare a lavoro intorno alle 8. Si è accorto dei piccoli chiusi in auto solo al termine del suo turno alle 16. La moglie è intervenuta in sua difesa.

Era convinto di aver lasciato i suoi due gemellini – Luna e Phoenix, di undici mesi – all’asilo a New York prima di andare a lavorare all’ospedale della Veterans Association. Invece, erano all’interno di un’auto al sole mentre fuori c’erano circa 30 gradi. Juan Rodriguez, 39enne, si è dichiarato non colpevole in Tribunale  – informa l’Ansa – ma su di lui pesa la duplice accusa di omicidio colposo. I due sono stati lasciati sul sedile posteriore della sua Honda Accord nel Bronx, intorno alle 8 di venerdì 26 luglio. Verso le 16:00, dopo aver terminato il suo turno di lavoro come assistente sociale, l’uomo ha fatto ritorno presso la sua autovettura, rendendosi conto di quanto era accaduto. Così, dicono i testimoni, ha cominciato a gridare trovando i figli “con la schiuma alla bocca”. I finestrini della vettura erano completamente chiusi e fuori l’aria era rovente. Rodriguez ha immediatamente chiamato i soccorsi ma il medico arrivato sul posto non ha potuto far nulla per salvare la vita a Luna e Phoenix. Una tragedia purtroppo non nuova alle cronache.

Rodriguez, padre di 5 figli, è stato rilasciato sabato con cauzione di $ 100.000 e dovrà presentarsi di nuovo in tribunale il 1 ° agosto. Il suo legale, Joey Jackson, ha dichiarato: “Il mio cliente è inconsolabile. È fuori di sé dal dolore, ed è stato così ormai da molto tempo, e io sono preoccupato per la sua salute mentale”. Fernando Cabrera, membro del consiglio di New York City: “Il veicolo aveva i vetri oscurati, quindi era quasi impossibile notare che i bambini erano lì”.

In sua difesa è intervenuta anche la madre dei piccoli, Marissa Rodriguez: “È una brava persona e un grande padre e so che non avrebbe mai fatto nulla per ferire intenzionalmente i nostri figli. Questo è il mio peggior incubo in assoluto”, ha detto in lacrime la moglie di Juan, come riporta People.cm.Tutto ciò che faccio mi ricorda i miei bambini dolci, intelligenti, belli e sono ancora incredula. Anche se sto soffrendo più di quanto avessi mai immaginato possibile, amo ancora mio marito”, ha continuato la donna. “Non supererò mai questa perdita e so che non si perdonerà mai per questo errore. È stato un incidente orribile e ho bisogno di lui al mio fianco per superarlo insieme”, ha detto ancora Marissa. Juan, in attesa del processo, continua a proclamarsi innocente.

Fonte: Ansa, People.com

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]