Home Politica Pietro Grasso: “Il ragazzo bendato dai Carabinieri? Inaccettabile”

Pietro Grasso: “Il ragazzo bendato dai Carabinieri? Inaccettabile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:42
CONDIVIDI

L’ex Presidente del Senato Pietro Grasso che ha attaccato Matteo Salvini.

Pietro Grasso americano bendato - Leggilo

Bendato e ammanettato. Così, in una foto circolata in rete, è apparso il 19enne americano che ha sferrato undici colpi al Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega, morto a causa delle ferite ricevute. Le polemiche non sono mancate e le dure critiche nei confronti dei militari dell’Arma sono arrivate sia dall’estero che dall’Italia. Molte voci si sono levate chiedendo spiegazioni circa il trattamento riservato al ragazzo. Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha invece sottolineato come l’unica vittima sia l’agente morto. Ma l’ex Presidente del Senato Pietro Grasso non la pensa così.

L’esponente di Liberi e Uguali ha così commentato su Facebook: “Quando arrestammo Bernardo Provenzano, o quando interrogai Giovanni Brusca, mi trovai davanti uomini che avevano commesso le stragi, fatto uccidere colleghi e amici, progettato il mio omicidio e il rapimento di mio figlio. Potete immaginare il mio stato d’animo – ha raccontato, come riportato da Agenzia NovaHo sempre avuto chiaro però quale fosse il mio ruolo: quello di rappresentante dello Stato”.

“A Provenzano, catturato dopo 43 anni di latitanza, la prima cosa che chiesi fu: “ha bisogno di qualcosa?”; rispose che aveva bisogno di un’iniezione per curare la sua malattia, e rapidamente trovammo il modo di fargliela. Gli dimostrammo la differenza tra noi e loro. Non ci si abbassa mai al livello dei criminali che si combattono, non ci sono e non devono esserci eccezioni. Questo significa essere uomini e donne al servizio dello Stato”, prosegue il post. Secondo Grasso, la foto testimonia almeno un paio di reati commessi e può essere usata come arma in mano agli avvocati difensori dell’assassino.

“E’ una foto che mi fa male perché quel comportamento infanga il lavoro di migliaia di Carabinieri. Chi rappresenta lo Stato non deve fare queste cose. Chi fa il Ministro della Repubblica non deve giustificarle, come hanno fatto Centinaio e SalviniE’ pericoloso, sbagliato, e fa male al nostro Paese. Non posso nascondere di essere davvero preoccupato”, conclude.

Quando arrestammo Bernardo Provenzano, o quando interrogai Giovanni Brusca, mi trovai davanti uomini che avevano…

Pubblicato da Pietro Grasso su Domenica 28 luglio 2019

Fonte: Agenzia Nova, Pietro Grasso Facebook

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]