Il Papa incontra Maurizio Landini ed i Sindacati in udienza privata

0
12

La Cgil, guidata dal segretario generale Maurizio Landini, insieme a altri sindacati ed associazioni sono stati ricevuti in udienza privata da Papa Francesco.

Papa Francesco incontro Landini Cgil udienza privata immigrati - Leggilo

Ancora nessun incontro tra Matteo Salvini e Papa Francesco. Invece, come riferito da Agenpress, una delegazione della Cgil – con a capo il suo segretario generale Maurizio Landini; della Flai-Cgil – Sindacato dei lavoratori agro-alimentari; l’Associazione Romana Studi e Solidarietà –  guidata dal Vicepresidente Manuel Sanchez; l’associazione Elpis; l’Istituto Massimo – guidato da Padre Giovanni La Manna, sono stati ricevuti dal vescovo di Roma. Questi hanno illustrato al Pontefice le azioni di solidarietà che insieme hanno sviluppato nel corso del 2018 e che hanno portato a donare all’elemosineria vaticana quattro camion pieni di derrate alimentari da regalare alle persone più bisognose. La stessa elemosineria guidata dal cardinale Konrad Krajewski, balzato agli onori delle cronache per aver riattivato la corrente agli inquilini morosi di un palazzo occupato a Roma violando i sigilli di una cabina.

Come raccontato da La Stampa, al Santo Padre il segretario della Cgil Maurizio Landini ha spiegato le tante azioni di solidarietà, tutela e promozione dei diritti nel e del lavoro, oltre che di accoglienza nei confronti dei migranti, che la Cgil ha sviluppato in questi mesi. Ci sarebbe poi l’intenzione di incrementare il progetto “Sindacato di strada” di cui la Flai-Cgil è promotrice. Landini ha confermato la volontà di continuare nella collaborazione con le due associazioni, allargandola alle molte culture sindacali per aumentare la solidarietà verso i poveri, i bisognosi e i diseredati, a cominciare da azioni concrete e dal basso. Il segretario ha ricevuto da Jorge Mario Bergoglio incoraggiamento e approvazione, in particolare nella rivalutazione del lavoro e nel contrasto al considerare i lavoratori come merce.

Durante l’incontro, avvenuto in un clima amichevole e cordiale, sono state condannate “le ideologie che spingono ad aumentare paura e divisione ed hanno inoltre condiviso il pericolo di derive autoritarie”.

Fonte: Agenpress, La Stampa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui