Home Cronaca Lucia Benedetto sgozzata dal figlio in casa. Dopo lui la colpisce con...

Lucia Benedetto sgozzata dal figlio in casa. Dopo lui la colpisce con un oggetto a punta, lentamente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:27
CONDIVIDI

Lucia Benedetto è stata ritrovata morta in casa. Ad ucciderla, sgozzandola, è stato suo figlio Corrado che l’ha colpita ripetutamente con un oggetto a punta.

Lucia Benedetto sgozzata - Leggilo

Di madri assassine se ne sentono tantissime, ogni giorno. L’ultima triste vicenda è quella di Gabriel Feroleto, il bimbo di due anni ucciso da Donatella Di Bona, sua madre, che l’ha strozzato davanti agli occhi del padre Nicola, accusato di concorso in omicidio. Questa volta la dinamica è inversa, ma altrettanto orribile e inquietante. Lucia Benedetto, 49 anni, è stata trovata morta in casa, al primo piano del condominio al civico 60 di via Sicilia, a Sesto San Giovanni.

A dare l’allarme è stato suo marito Girolamo Badagliacca, 54 anni, che, alle 18.37 in punto, è rientrato a casa dopo il proprio turno. L’abitazione era chiusa dall’interno e tutto era in perfetto ordine. Così, ha scorto il corpo della povera donna e nel bagno un levatorsoli, un utensile da cucina molto affilato che gli inquirenti identificano come l’arma del delitto. Gli inquirenti hanno messo a setaccio la casa, insieme al magistrato incaricato Alessandro Pepè. Da subito ha destato sospetti l’assenza in casa del figlio della coppia, Corrado, poco più che ventenne. Il ragazzo soffre di disturbi comportamentali e già qualche mese fa era scappato di casa. Prima di uscire – circa un’ora prima, stando a quanto riportano alcune testimonianze – non ha portato con sé né soldi né cellulare.

Dopo diversi tentativi, è stato rintracciato alle 15.10 di mercoledì, quando i Carabinieri lo hanno fermato a Cinisello Balsamo, come riportato dall’Ansa. Il giovane era in strada ed è stato visto da una pattuglia del Radiomobile in via Avogrado, a un paio di chilometri dalla casa teatro dell’omicidio. Ha cercato di fuggire ma è stato bloccato e portato in caserma per essere ascoltato ed è accusato di omicidio volontario.

Secondo le ricostruzioni, sembra che Lucia sia stata completamente sgozzata. Attorno al taglio principale, altre ferite più lievi come se, sostengono gli inquirenti, “l’assassino si sia soffermato su di lei con altri colpi lentamente, una volta che la sua gola era già squartata”. La donna è stata colpita ripetutamente alla testa e alla gola e sarebbe stata aggredita appena entrata in casa di ritorno dal supermercato, tanto che aveva ancora addosso la giacca. I sospetti sul figlio sono alimentati anche da un’impronta insanguinata trovata in salotto. Corrado non è stato in grado di sostenere l’interrogatorio ed è stato ricoverato nel reparto psichiatrico “Villa Serena” del San Gerardo di Monza, a causa del suo “stato confusionale e catatonico”. Si necessita per lui una valutazione psichiatrica.

Fonte: Ansa

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]