Home Cronaca Gianluca ed Elisa, chi li ha uccisi era stato arrestato un anno...

Gianluca ed Elisa, chi li ha uccisi era stato arrestato un anno fa

CONDIVIDI

Una famiglia distrutta, due bambini soccorsi in piena notte ne luogo dell’incidente. Un incidente non frutto di fatalità, certo. A morire sono stati  Gianluca Carotti, 47 anni, ed Elisa Di Vicario, 40 anni.

Sono loro le vittime dell’incidente mortale  di questa notte sulla Statale Adriatica, a Porto Recanati. I due bambini che viaggiavano con loro – 10 anni la figlia di lui, 8 anni il figlio di lei – sono salvi. Ma la loro vita è segnata per sempre.

Marouane Farah è il il marocchino 34enne arrestato per omicidio stradale. Farah è risultato ubriaco. L’uomo era finito in carcere per spaccio nell’aprile del 2018. Fu arrestato dai Carabinieri nell’ambito di un’operazione che aveva portato al sequestro di 225 chili di hashish tra Montegranaro e Monte San Giusto.

Farah, al volante dell’Audi A6 che si è schiantata contro la Peugeot dove erano Gianluca ed Elisa, ha riportato escoriazioni e ferite lievi ed è ricoverato co all’ospedale di Civitanova, piantonato dalle forze dell’ordine. Con lui due connazionali, gravati da reati di spaccio e contro il patrimonio. La polizia  dopo i primi riscontri ha deciso di dare seguito ad una perquisizione nell’appartamento di Monte San Giusto che i tre dividevano.

Gianluca Carotti ed Elisa Del Vicario erano due persone molto amate dalla comunità di Castelfidardo, dove vivevano, Era noto il loro impegno nel volontariato con la Croce Verde e l’amore con cui si prendevano cura dei figli, come riportato dall’Ansa.

«Dalle notizie che arrivano sembra che il peggiore dei balordi abbia ucciso il meglio della nostra comunità. Due genitori splendidi, sempre pronti ad aiutare gli altri e a sorridere alla vita stanotte ci hanno lasciato. Non certo per fatalità. Dichiaro il lutto cittadino in segno di vicinanza ai familiari e ai tanti amici coinvolti» a scriverlo Roberto Ascani, sindaco di Castelfidardo, paese di origine di Gianluca ed Elisa.

Il dolore per la tragedia si frappone alla rabbia per le circostanze che hanno strappato la vita di Gianluca ed…

Pubblicato da Roberto Ascani su Domenica 3 marzo 2019

L’Audi A6 era, come abbiamo già scritto, anche priva di assicurazione e aveva poco prima provocato un lieve incidente e si stava dando alla fuga.

 

La famiglia stava passando una serata all’Antico Uliveto. Ora quella famiglia non c’è più. Distrutta da tre spacciatori che non dovevano essere qui.

Fonti: Ansa, Facebook Roberto Ascani, Picchio news

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org