Rosa Cesaretti, la regina delle tagliatelle della stoica trattoria “Da Belogio”, in zona Alberici, si è spenta alla tenera età di 95 anni. 

Muore Rosa Cesaretti 95 anni

Rosa Cesaretti, meglio nota come Maria, si è spenta martedì all’età di 95 anni a Montemarciano, un piccolo comune della provincia di Ancona, nelle Marche. La donna era la “regina delle tagliatelle” della storica trattoria “Da Belogio”, locale in zona Alberici, che negli anni ’70 era divenuta una vera e propria istituzione della zona, come riportato da Senigallia Notizie. Purtroppo, per via degli incassi troppo bassi, nonostante le mani d’oro di Rosa Cesaretti, 13 anni fa il locale ha chiuso. Ma pochi hanno dimenticato i piatti gustosi della donna che, rimasta vedova a 40 anni, aveva fatto della sua passione un mestiere: trascorreva intere giornate ad impastare gnocchi e tagliatelle.

La sua trattoria, un posto di ritrovo per gli abitanti della zona, era curata nei minimi particolari, e aveva l’aspetto di un tipico rifugio di campagna. Un’aria familiare, rallegrata dal sorriso di “Nonna Maria“, sempre gentile ed ospitale con i suoi clienti. Un menù ricchissimo, fatto di pietanze semplici: ragù, spuntature, salumi freschi, carne cotta sulla carbonella. I sapori di un tempo, insomma. La cucina, tipica, di una volta. Ma la specialità, quella per cui accorrevano persone da tutta la provincia, erano i manicaretti, fatti rigorosamente a mano. Dalle mani, uniche e inimitabili, di Rosa.

Attorno alla struttura, vi erano un bar, un negozio di alimentari e anche un campo da bocce: lì, gli anziani del posto trascorrevano la loro domenica tra giochi e risate con amici. La chiusura del posto, scelta forzata per Rosa, ha creato dispiacere in molti del luogo, che hanno perso un posto di ritrovo. La sua scomparsa, nonostante la tenera età, ha lasciato di stucco i figli della donna: Loretta, Bruno, Luciano e Lorena. Ma anche i generi, le nuore, e tutti quelli che la conoscevano, come riportato da Il Corriere Adriatico. Insieme, si sono ritrovati per l’ultimo saluto alla donna mercoledì 27 febbraio, alle ore 16.00, presso la Chiesa Santuario Madonna dei Lumi di Montemarciano. Una folla commossa ha salutato Maria, tumulata al cimitero di Alberici.

Se n’è andato un pezzo di storia di questa città“, questo il saluto commosso di una nipote. Nessuno, in zona, dimenticherà il sapore dei suoi piatti.

 

Fonti: Senigallia Notizie, Il Corriere Adriatico

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui