Home Cronaca “Sto cercando un bambino con la parotite per fare un esperimento”

“Sto cercando un bambino con la parotite per fare un esperimento”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:37
CONDIVIDI

“Sto cercando un bambino/a – rigorosamente volontario/a – che abbia la parotite in atto e sia residente nelle Marche”. Inizia così l’appello su Facebook del medico ‘no vax’ Fabio Franchi finito subito al centro di una grande bufera. “Si tratta – continua Franchi nel messaggio – di un esperimento che rispetta la convenzione di Oviedo e non infrange le regole del Codice di Norimberga”.

Fabio Franchi, il medico cerca un bimbo per un esperimento - Leggilo

Lo strano appello del dottore triestino ha immediatamente fatto il giro dei social  scioccando l’opinione pubblica e mobilitato le decise posizioni contrarie di ricercatori, parlamentari e del Ministro della salute Giulia Grillo.

Giulia Grillo post - Leggilo

Non è la prima volta che il medico oramai in pensione dopo aver prestato servizio agli Ospedali Riuniti di Trieste fa storcere il naso. Il dottore aveva, infatti, attirato su di sé pesanti polemiche dopo aver pubblicato dei testi revisionistici sull’Hiv, per cercare di diffondere l’idea che HIV e AIDS in realtà non esistono «Aids, la grande truffa» questo il titolo del libro. Cura un sito personale, il cui titolo dice tutto: «Dissenso in medicina». Il sottotitolo spiega «Argomenti controversi e fatti meno noti».

Ma questa volta Franchi è riuscito ad attrarre una vera e propria ondata di proteste, tanto che nel giro di pochi minuti molti hanno commentato aspramente il suo messaggio.
I primi a esprimere il loro dissenso sono stati gli esponenti del PD, chiedendo l’intervento diretto del Ministro.

Ma altri interventi sono arrivati dal mondo della medicina: il virologo Roberto Burioni ha commentato laconico: “bisogna fare qualcosa”

Anche l’immunologo Guido Silvestri sottolinea la necessità di fermare le idee di un dottore che, secondo lui, ha causato centinaia di morti con le sue strane teorie circa le malattie virali: “Non è il momento di dire basta? – dice Silvestri –. Cosa altro deve fare Fabio Franchi perché intervenga una qualche Procura della Repubblica per iniziare un provvedimento penale nei suoi confronti?”

I commenti negativi e le accuse sono state davvero tante e hanno inevitabilmente portato Franchi a fare marcia indietro, comunicando a tutti: “Ho sospeso la ricerca, non mi aspettavo questa reazione . Non è un esperimentoha poi sottolineato   è una cosa molto più banale, fra qualche giorno, quando potrò, darò tutti i dettagli. Non si tratta né di esperimenti né di terapie, rispetto la legge e il codice deontologico, e quindi non c’è niente di cui aver paura o da nascondere.”

Intanto a calmare le acque è stata il Ministro della Salute con un’apposita nota per rassicurare i cittadini: “Voglio rassicurare tutti i genitori e i cittadini sul fatto che in questo Paese non è assolutamente consentito effettuare ricerche o esperimenti scientifici al di fuori delle regole stabilite dalle leggi”.

Il Ministro ha poi fatto sapere di voler seriamente far luce sul caso e di aver contattato la Federazione nazionale degli ordini dei medici per avviare delle opportune indagini circa la veridicità del post pubblicato da Fabio Franchi.

Fonti: Facebook Fabio Franchi, Twitter Giulia Grillo