Chiara, in auto con le amiche. Uno schianto violento le ha distrutte

0
5

Uno scontro frontale avvenuto a Vignate è costato la vita alla giovane Chiara Venuti. Sono gravi le condizioni di altre due persone coinvolte.

Chiara Venuti incidente
Chiara, al centro, con le amiche

A Vignate, comune lombardo, si è consumato un tragico incidente che ha messo fine alla vita della giovane venticinquenne Chiara Venuti. Lo scontro è avvenuto la scorsa domenica, 10 febbraio, intorno alle 3.30 di notte. La ragazza si trovava alla guida di una citycar insieme alle sue amiche e insieme stavano rientrando da una serata trascorsa insieme. Percorrevano la Sp 161 quando si sono scontrate con un’Audi A6 guidata da un uomo, a poca distanza dalla curva presente all’altezza del parco Rossini, come riportato da Il Giorno.

Si ipotizzano, tra le cause dell’impatto, condizioni climatiche sfavorevoli. La pioggia battente e la strada bagnata e viscida sarebbero state fatali. Chiara, alla guida, avrebbe perso il controllo dell’auto e sarebbe finita fuori strada. La macchina, subito dopo lo schianto, è andata a sbattere contro un blocco di pietra, che si è rivelato fatale. All’arrivo delle quattro ambulanze per lei non c’era già più nulla da fare. L’altra macchina, guidata dall’uomo, invece, è rimasta ferma sulla carreggiata, come riportato da La Gazzetta del Sud.

Durante l’impatto, la macchina di Chiara si sarebbe accartocciata. La situazione è stata difficile da gestire anche per i Vigili del fuoco, corsi sul posto insieme ai Carabinieri della Compagnia di Cassano d’Adda, che si sono prontamente adoperati per tirare fuori le ragazze dall’auto.

Le amiche di Chiara, estratte con fatica, sono state trasportate d’urgenza, in codice rosso, una all’ospedale di San Gerardo di Monza e l’altra al San Raffaele di Segrate. Le loro condizioni sono gravi – lesioni e fratture sparse tra gli arti e il bacino – ma non sono in pericolo di vita. È andata meglio all’uomo al volante dell’Audi che invece è stato portato in ospedale con codice verde. Adesso si prega per le altre due giovani e si spera di fare anche chiarezza sulle dinamiche dell’incidente.

Fonti. Il Giorno, La Gazzetta del Sud

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui