Home Persone Auto contro un tir: muore Giovanna, grave il marito

Auto contro un tir: muore Giovanna, grave il marito

CONDIVIDI

Estratta viva dalle lamiere. Il marito: “Non sono riuscita a salvarla”

Giovanna e Nello hanno perso la vita in uno scontro frontale, mentre viaggiavano a bordo della loro auto. Il dolore del Primo Cittadino e degli abitanti di Comunanza.

Giovanna Stagno muore sulla Provinciale

La strada, si sa, a volte non è maestra. Anzi, si trasforma in una via di sangue e di dolore. Ieri, un’altra vittima della strada. Un altro schianto, frontale, che ha fatto perdere la vita a una donna.

Lei è Giovanna Stagno e si trovava in auto con il marito, Nello Viozzi. Lei, 66 anni, e lui, 70, si sono schiantati frontalmente contro un tir. I due si trovavano a bordo di una Ford Escort, modello station wagon, quando si sono schiantati contro un tir proveniente dal lato opposto della strada, che procedeva in direzione Ascoli. Fortissimo, lo scontro, lungo la strada Picena Aprutina, a due chilometri da Comunanza.

Il marito è stato portato all’ospedale regionale di Torrette di Ancona, dove ora è ricoverato in rianimazione. Per lei nulla da fare. La donna è stata estratta dalle lamiere della Ford ancora viva. Il marito ha provato a rianimarla e così hanno fatto anche i volontari della Croce Rossa dei Sibillini insieme con i Vigili del fuoco, così come i Carabinieri della locale e personale Anas. Inutili i tentativi. Il medico della Potes di Amendola, giunto sul posto, ne ha dichiarato il decesso.

Stando alle prime ricostruzioni, sembra che la coppia avesse le cinture di sicurezza. La loro auto, in curva, ha proceduto dritto, trovandosi di fronte il mezzo pesante. L’autista del tir, un romano rimasto illeso, non è riuscito ad evitare l’impatto. Tra le cause che avrebbero portato l’auto fuori strada, non si esclude un probabile malore del Viozzi, alla guida.

I due erano molto conosciuti a Comunanza, il paesino dove abitavano. Lui, ex elettrauto, aveva da poco lasciato la sua attività in Piazza Garibaldi, al centro della città. I coniugi hanno due figli, e con loro viveva l’anziana madre della vittima.

Il sindaco di Amendola, paesino poco distante, Adolfo Marinangeli, ha espresso il suo cordoglio per la perdita della coppia: “Sono rimasto davvero colpito dalla terribile notizia. Conoscevo bene Nello e Giovanna. Una coppia unita da tempo e molto affiatata, presente alle iniziative che riguardavano la città. Mi stringo intorno a Nello e al resto della famiglia”.

Chiara Feleppa