Home Politica Opinioni Cécile Kyenge: “Razzismo in Europa, dobbiamo agire presto”

Cécile Kyenge: “Razzismo in Europa, dobbiamo agire presto”

CONDIVIDI

Cécile Kyenge ed il razzismo. L’eurodeputata del PD parla ora di un pericolo che non sarebbe solo presente in Italia, ma riguarderebbe l’intera Europa. La Kyenge si riferisce al rapporto redatto dall’Agenzia Europea dei diritti fondamentali dell’Unione Europea. Stando alla relazione  il razzismo nel Vecchio Continente sarebbe in aumento. E’ l’ennesimo fuoco amico dell’Europa – una certa Europa – su sè stessa, un’Europa che indugia a battersi il petto su pericoli veri o presunti e prepara il terreno a provvedimenti legislativi volti a contrastare le politiche degli Stati nazionali dove rimane un residuo di autonomia, tra queste le politiche migratorie. Non sembra un caso che il sedicente rapporto capiti nelle settimane che precedono l’incontro a Marrakech per la sottoscrizione del Global Compact sulle migrazioni.

Il rapporto è un chiaro esempio notizia istituzionale, apparentemente neutra, ma costruita per l’uso che se ne dovrà fare: politico e strumentale. Non è una falsa notizia, ma nasce per produrre un effetto equivalente, sotto l’apparenza dell’obiettività.

A strumentalizzarla ci pensa la Kyenge e la sua retorica, inutile e senza sbocchi: ”Dobbiamo riconoscere che l’Europa sta cambiando il proprio volto. L’Europa deve trovare nuova linfa vitale dal pluralismo e dal multiculturalismo che caratterizza la società per opporsi al razzismo crescente. I crimini dettati dall’odio razziale sono l’espressione più meschina della discriminazione perché abusano apertamente della dignità umana su base etnica”, ha detto l’eurodeputata. Enfasi qualunquista e notizie incomplete  per creare allarme, ricatto politico e consenso, da parte di una donna vittima lei stessa di fakenews di infimo livello. Le false notizie che riguardavano la Kyengeera palese, così che la stessa eurodeputata ha potuto giovarsi del ritorno di utilità, in termini politici, di essere stata presa di mira da qualche imbecille.

La falsa notizia della Ue – che la Kyenge usa in maniera apparentemente asettica e imparziale – è inevitabilmente più sottile. Dietro il paravento di comodo dello “studio” l’Agenzia diffonde dei dati di fatto parziali e quindi, a conti fatti, abnormi.

Il sondaggio si intitola “Essere neri nell’Ue”, e analizza le maggiori discriminazioni che gli europei neri subirebbero in Europa: oltre il 30% di loro avrebbe subito forme di discriminazione. Insulti, violenza e altro. Ma qual’è la fonte? Loro stessi. Non è un rapporto su riscontri obiettivi: denunce rivelatesi fondate, rapporti di polizia, sentenze. Sono le vittime, vere o presunte che parlano. Troppo poco. E’ c’è un altro aspetto che rivela quanto il sondaggio possa essere inattendibile, e utile solo in un’ottica di strumentalizzazione politica. Il  report non contestualizza l’analisi, ammesso che sia verosimile: omette di indicare il numero dei crimini e dei detenuti immigrati in Europa, il numero degli illegali che entrano ogni giorno in Europa. Lo studio della Ue omette di dire che gli immigrati regolari hanno pari accesso a lavoro, casa, assistenza sanitaria, rispetto ai cittadini europei. Dati, questi, che contrastano ogni ipotesi di razzismo. Il rapporto quindi è incompleto, quando non tendenzialmente falso. Diventa una falsa notizia quando di esso se ne fa un uso improprio e strumentale. A questo ci pensa l’eurodeputata del PD Kyenge, spesso vittima di fakenews. Iniziative stupide e inutili. Perchè non bisogna inventarsi nulla per screditare (politicamente) Cécile. E’ sufficiente raccontare la verità sulle falsità che dice.

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org
Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore