Rosa nasconde sua figlia per 2 anni in auto: “Non è una persona, è una cosa che mi appartiene”

Una mamma, Rosa Maria Da Cruz, avrebbe nascosto l’ultima figlia da quando è nata fino ai 2 anni nel bagagliaio dell’auto. 

Ci sono delle storie che a leggerle non ci si crede. Pensi che l’animo umano non possa essere cattivo in fondo. E invece quando incominci ad avere un po’ di fiducia, scopri che è peggio di quel che pensavi.

La storia arriva dalla Francia, in particolare da Tulle. Una donna, Rosa Maria Da Cruz, 50 anni di origini portoghesi, avrebbe nascosto sua figlia Serena – chiamata così ma i fatti dicono proprio il contrario – per 2 anni. E non l’avrebbe celata al mondo intero in un posto sicuro, magari al caldo, senza farle avere paura, ma nientemeno che nel bagagliaio della sua auto. Chissà la piccola cosa avrà intuito: si sarà sentita sperduta? Avrà capito che il mondo là fuori non è così crudele? Senza contare al trauma a cui è stata irrimediabilmente sottoposta.

I fatti risalgono in realtà al 2013, ma solo in questi giorni ci sarà la sentenza. La donna avrebbe nascosto la sua quarta figlia appunto nel bagagliaio per non dover spiegare a nessuno di aver avuto una relazione clandestina. I suoi 3 figli – tra i 9 e i 15 anni – non si sono accorti mai di nulla, come riportato dall’Agi.
La scoperta è avvenuta per caso, quando Rosa ha portato la macchina a riparare dicendo però ai meccanici di non aprire il bagagliaio. Questi ultimi però avendo sentito dei movimenti hanno pensato si trattasse di un animale e l’hanno aperto: “Sono saltato indietro tanto era forte l’odore” ha detto uno di loro, che si è trovato di fronte una bambina sporca e denutrita, con gravi ritardi dello sviluppo. La piccola si trovava in fin di vita e se non fosse stato per l’intervento dei medici, chissà come sarebbe finita. Oggi ha 7 anni e vive in una struttura protetta.

La donna, che appunto verrà giudicata a breve, aveva detto agli investigatori: “Non è una bambina, ma una cosa che doveva essere scoperta per vivere”, una figlia “alla quale ha iniziato a pensare quando aveva 18 mesi, perché  aveva sorriso”. L’uomo da cui Rosa ha avuto Serena ha detto di non sapere nulla della situazione: la Polizia gli ha creduto e ha già chiuso il suo fascicolo.

Fonte: Agi