Home Spettacolo e Gossip Elisa Isoardi: “Antipatica, odiosa e con quel gesto folle”

Elisa Isoardi: “Antipatica, odiosa e con quel gesto folle”

CONDIVIDI

Elisa Isoardi ha una colpa: quella di essere bella. Si sa che a parere popolare se una non è proprio un “cesso” allora ha qualcosa da nascondere, come se avere un aspetto gradevole corrispondesse in automatico a non sapere leggere o a pensare. Se una è bella deve essere per forza antipatica, perché – sempre secondo opinione comune – che cosa coltivi a fare la tua interiorità quando vivi già abbondantemente di esteriorità?

Ci sono altre due cose che non le vengono perdonate: avere ereditato lo scettro del comando da Antonella Clerici e soprattutto essere la compagna di Matteo Salvini. Quest’ultimo motivo li supera ampiamente tutti, visto che per esempio Bianca Guaccero o Caterina Balivo – altri due volti Rai –  non ci pare siano delle racchie, eppure nessuno le accusa di credersi chissà chi.

Elisa Isoardi non è in Rai grazie a Matteo Salvini: ci lavora da 15 anni e ha fatto molta gavetta, poi è arrivato il suo momento. Cosa c’è di sbagliato in tutto ciò? Essendo la compagna di un uomo potente avrebbe potuto tranquillamente non lavorare, dedicarsi alla maglia, comprarsi scarpe un giorno sì e l’altro pure con denaro non suo (non sarebbe stata certo la prima a farlo). Invece ha scelto di continuare il suo percorso, meritato e sudato, sperando che forse la gente si rivelasse più intelligente di quello che è.

Adesso sotto accusa sono finiti addirittura i suoi capelli. Il problema è che li sposterebbe troppo, soprattutto quando deve assaggiare i piatti o quando mescola il cibo mentre cuoce. Scrive un utente: “Sto guardando per la prima volta #laprovadelcuoco condotta da #Isoardi … che dire antipatica al massimo. Non fa parlare, interrompe, parla sopra e vuole fare la simpatica ma nn lo è. Si aggiusta i capelli ogni 4 secondi. Terribile”.    

Una domanda: questa povera ragazza cosa dovrebbe fare per piacervi? Imbruttirsi, ingrassare di 20 chili, raparsi a zero, lasciare Salvini? Abbiamo la vaga impressione è che tutto questo non servirebbe perché tanto il popolo del web, i tanto famosi leoni da tastiera, sa sempre tutto. Quanti – facendo a cambio – riuscirebbero a condurre un programma per 2 ore sui tacchi con milioni di persone che ti criticano persino se respiri? La risposta ce la possiamo dare facilmente.