Home Politica L’ultima novità di Cécile Kyenge: “Il 3 ottobre sia la festa dei...

L’ultima novità di Cécile Kyenge: “Il 3 ottobre sia la festa dei migranti”

CONDIVIDI

Cécile Kyenge contro Matteo Salvini. Che l’ex Ministro non abbia mai avuto particolari simpatie per l’attuale vice premier è risaputo, ora però lo ribadisce durante una seduta all’ Europarlamento di Strasburgo.

Durante un suo breve intervento, l’europarlamentare del Partito Democratico ha difeso l’operato delle Ong, aspramente criticate invece da Salvini per il loro possibile coinvolgimento nel traffico di migranti. Kyenge chiede poi all’Europa di istituire al più presto una giornata della memoria per tutte le persone che hanno perso la vita mentre speravano in una vita migliore: “Il 3 ottobre 2013 366 persone persero la vita al largo di Lampedusa nel tentativo di raggiungere le nostre coste. Il Governo di allora risposero lanciando la più grande missione umanitaria nel mediterraneo, Mare Nostrum”.

E ha poi continuato:  “Il mio pensiero oggi non va solo alle vittime ma anche a chi si impegna ogni giorno a salvare vite umane, alle donne e agli uomini della guardia costiera, ai sindaci impegnati nell’accoglienza e integrazione, alle Ong purtroppo sempre più minimizzate per la loro attività umanitaria, vorrei che questa data fosse ricordata come giornata della memoria per onorare tutti gli uomini, le donne e i bambini che hanno perso la vita perché costretti a lasciare il proprio Paese”. 

Non è finita qui perché sempre da Strasburgo, la Kyenge ha lanciato un’accusa piuttosto pesante durante un’intervista video: “Per lunghi anni abbiamo combattuto l’Apartheid altrove nel mondo e mai ci saremmo aspettati che sorgesse qui, in Italia. Negli ultimi anni abbiamo visto consolidarsi partiti populisti, che hanno portato il Paese alla deriva fino ad indurre alcune persone a dare la caccia la nero”. Immediata la risposta di Giorgia Meloni che su Twitter ha scritto: “Le parole della #Kyenge in questo video sono gravissime. Secondo l’eurodeputata in Italia ci sarebbe l’apartheid. La Kyenge chieda SCUSA agli italiani per questa vergognosa offesa nei confronti dell’intera Nazione!”.