Home Persone Malore mentre guida lo scuolabus, salva i bambini poi il tragico epilogo

Malore mentre guida lo scuolabus, salva i bambini poi il tragico epilogo

CONDIVIDI
scuolabus
(Facebook)

Sante Quaranta morto per malore. Tremendo incidente che poteva aver esiti addirittura catastrofici avvenuto  in contrada ‘Cocolicchio’ in provincia di Brindisi. Sante Quaranta, 65 anni, di Fasano, era come ogni giorno alla guida dello scuolabus cittadino e a bordo stava trasportando molti bambini destinati alle varie scuole della zona.

L’uomo improvvisamente ha avvertito un malore. Aveva un infarto in corso e nonostante quello che gli stava accadendo ha avuto la prontezza e la lucidità per mettere in salvo i bambini accostando con il bus proprio poco prima di perdere i sensi. Solo un attimo di esitazione e avrebbe perso totalmente il controllo dello scuolabus provocando un incidente nel quale sarebbero potuti morire numerosi bambini.

I soccorsi immediati del 118 non sono serviti

Sante è stato soccorso dai sanitari del 118 avvisati dal suo assistente che viaggiava al suo fianco. Quando sono arrivati sul posto i paramedici hanno rianimato il 65enne e lo hanno immediatamente trasportato all’ospedale Perrino di Brindisi. Durante la corsa in ospedale però l’uomo è morto.

Sante Quaranta era molto noto in Valle d’Itria, visto che era stato per anni direttore della cronoscalata ‘Coppa Selva di di Fasano’. Sposato e padre di due figli, era conosciuto da tutti come “zio Sante”.

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org