Home Persone In stazione cancellano le tracce del sangue di Beatrice, 15 anni. Compagni...

In stazione cancellano le tracce del sangue di Beatrice, 15 anni. Compagni di scuola sconvolti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:33
CONDIVIDI

stazioneIncidente mortale questa mattina nella stazione di Porta Susa a Torino, dove ha perso la vita una quindicenne che aspettava il treno che l’avrebbe portata a Vercelli, dove frequentava il liceo musicale. Erano da poco passate le 7 quando Beatrice Inguì, una quindicenne di Rivoli, è stata travolta dal treno regionale 2005 diretto a Milano, rimanendo incastrata sotto il convoglio, al binario 4. Secondo una prima ricostruzione dei fatti la giovane sarebbe inciampata e sarebbe caduta fra i binari, come riportato da Metro News.

Beatrice era con un gruppo di compagni, era di spalle si è girata all’improvviso quando è arrivato il treno. Forse è stata agganciata, forse si è inciampata“, spiega una delle insegnanti che ogni giorno viaggia con un gruppetto di una decina di studenti verso Vercelli. Altri testimoni riferiscono che il conducente del treno all’arrivo in banchina ha azionato il segnale acustico proprio per avvisare i passeggeri troppo vicini al binario, tra cui la ragazzina appunto.

L’incidente è avvenuto sotto gli occhi attoniti di alcuni compagni di scuola della 15enne, che come tutte le mattine prendevano il treno per raggiungere Vercelli, come riportato da Repubblica. Immediato l’intervento di soccorso ma non si è potuto fare nulla. La polizia ferroviaria di Porta Susa ha acquisito i filmati di sorveglianza per verificare che cosa sia accaduto.

Fonti: Metro News, Repubblica

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]