Home News dal mondo Costringono i figli a bere candeggina: “Così guariscono dall’autismo”

Costringono i figli a bere candeggina: “Così guariscono dall’autismo”

CONDIVIDI

La storia folle ed incredibile arriva dalla Gran Bretagna dove si sono già registrati almeno sei casi noti. Una coppia di genitori che ha seguito le indicazioni di un sedicente santone di nome Danny Glass che a sua volta si rifà alle teorie di Jim Humble ha costretto il proprio figlio di due anni a bere della candeggina, una soluzione che secondo loro avrebbe dovuto curare l’autismo del bambino.

Si tratta della cosiddetta “Miracle Mineral Solution”, un prodotto pericolosissimo per la salute che contiene in soluzione acquosa il 28% di clorito di sodio, un componente che lo rende tremendamente simile alla candeggina. La sostanza, che viene venduta online a circa 30 euro, va secondo il santone ingerita o assunta sotto forma di clistere. Chi la assume, oltre a rischiare seriamente di morire, è soggetto a vomito, diarrea e disidratazione. Tutte reazioni che secondo il santone segnerebbero l’inizio della guarigione.

L’ideatore di questa folle “pseudo-medicina” ha ammesso di essere solo un tecnico minerario e di non avere alcuna competenza medica. L’uomo ha prodotto anche una seconda sostanza sempre venduta online  chiamato “MMS2 il secondo miracolo”, che contiene ipoclorito di calcio, prodotto utilizzato per la disinfestazione delle acque, e altamente tossico proprio come la candeggina.

F.B.