Home Cronaca Compleanno da record nel Napoletano: “È perché sono vergine da sempre”

Compleanno da record nel Napoletano: “È perché sono vergine da sempre”

CONDIVIDI
vergine
(Websource/archivio)

La signora Carmelina Ruocco ha festeggiato due giorni fa i suoi 108 anni di vita. E tutta la comunità di Casola, un piccolo centro sui Monti Lattari in provincia di Napoli, l’ha festeggiata. Proprio lì vivono altri ultracentenari, come Carmela Cuomo, più ‘giovane’ di ‘zì Carmelina’ di due anni. La festeggiata è pienamente in possesso delle sue facoltà mentali e deve fare i conti soltanto con gli acciacchi legati alla sua veneranda età, com’è normale che sia. Acciacchi che purtroppo dal 2013 la tengono relegata in un letto. Secondo la diretta interessata, il segreto di tanta longevità è il fatto di essere rimasta da sempre vergine ed illibata.

Compiere 108 e (quasi) non sentirli: tutto merito della virtù

Carmelina Ruocco nacque nell’ormai lontanissimo 1910, anno in cui a poca distanza da Casola, un 24enne Padre Pio veniva ordinato sacerdote mentre altrove veniva al mondo anche Madre Teresa di Calcutta. Di zì Carmelina si dice che da sempre guidava il rosario in chiesa, fino a quando ha potuto assistere alla messa. E che non si è mai sposata e mai ha avuto fidanzati. Ad assisterla frequentemente ci sono vicini di casa ed anche dei volontari. Inoltre, fin quando ha potuto uscire di casa, aveva sempre preso parte anche alla vita politica del paese, facendo sentire la propria opinione.

S.L.