Home Cronaca Ragazzo investito, il padre: “Senza di lui la mia vita è finita”

Ragazzo investito, il padre: “Senza di lui la mia vita è finita”

CONDIVIDI

ragazzo investito

Il padre del ragazzo investito parla ai giornalisti e descrive il dolore che sta provando in queste ore. Gianluca Terenzi, 46 anni, non trova pace dopo la scomparsa del proprio ragazzo 14enne Davide a Cerreto Guidi, in provincia di Firenze, che è morto all’alba di lunedì dopo alcune ore di ricovero in gravissime condizioni. “Chi mi ridarà il mio Davide? – dice l’uomo – come farò ad andare avanti senza di lui? A chiunque abbia dei figli dico di trascorrere quanto più tempo possibile con loro, sono la cosa che conta più di tutto. Abbracciateli e godete sempre del loro sorriso”. Gianluca Terenzi a ‘La Nazione’ aggiunge sconvolto: “Ne ho viste tante nel corso della mia vita, ma questo dramma sarà impossibile da sopportare”. La ricostruzione della disgrazia riporta che il ragazzo investito stava tornando a casa dopo aver trascorso la domenica pomeriggio in compagnia dei suoi amici ad Empoli.

Ragazzo investito, a travolgerlo una Smart

Ma subito dopo essere sceso dall’autobus che lo aveva riportato a destinazione, una Smart che transitava proprio in quel momento lo ha travolto facendogli compiere un volo terribile, finito con l’impatto violentissimo sul parabrezza di un altro veicolo parcheggiato. E tutto è successo sotto agli occhi dei suoi amici. L’uomo aveva saputo della disgrazia da un amico del figlio, che lo aveva subito avvertito. Lo racconta lo stesso Terenzi: “Mi sono immediatamente avviato verso il luogo dell’incidente, distante a meno di un km da casa nostra. E l’ho visto lì. Gli chiedevo con tutta la voce che avevo in corpo di riprendersi, di non lasciarmi, ma lui non si è mai più risvegliato. Sorrideva sempre, ed ora non lo rivedrò mai più. Spero che non abbia provato dolore”, conclude il padre del giovane, che avrebbe compiuto 15 anni a febbraio. E lo stesso dramma è avvenuto qualche giorno fa anche nei pressi di Pavia.

S.L.