Home Cronaca “Cinquemila euro o getto l’acido in faccia a tuo figlio”. Arrestato 25enne

“Cinquemila euro o getto l’acido in faccia a tuo figlio”. Arrestato 25enne

CONDIVIDI

Un biglietto lasciato nella cassetta postale per estorcere 5000 euro ad una madre. Giuseppe Longobardi, 25enne di origini campane, è stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri della Compagnia di Este. L’uomo si è trasferito da pochi mesi a Ponso, in provincia di Padova e ha piccoli precedenti penali. Arrestato venerdì, l’episodio è stato reso noto solo quest’oggi con i carabinieri che hanno ricostruito l’intera vicenda. Tutto ha inizio la scorsa settimana con un biglietto lasciato nella cassetta postale di una donna di 50 anni di Ospitaletto. Il messaggio, scritto in un italiano approssimativo, conteneva minacce e generiche ritorsioni nei confronti del figlio 13enne della donna nel caso in cui non avesse pagato la somma in contanti. La 50enne ha pensato ad uno scherzo di cattivo gusto ed ha risposto, sempre tramite messaggio, chiedendo di non essere più infastidita. L’uomo ha così lasciato un secondo messaggio dove annunciava che in caso di mancato pagamento “avrebbe cambiato la faccia con l’acido” al figlio della donna. A questo punto la stessa si è rivolta ai Carabinieri per denunciare il fatto. I militari hanno così escogitato una strategia per individuare l’uomo. Hanno lasciato una busta voluminosa vicino la cassetta delle lettere della vittima e si sono appostati aspettando che qualcuno venisse a ritirarla. È stato in quel momento che Giuseppe Longobardi è stato smascherato. Individuato mentre raccoglieva la busta, è stato immediatamente fermato ed ha confessato il reato, spiegando di non conoscere personalmente la vittima ma solo di averla osservata per alcuni giorni. Il pm di Rovigo, Andrea Girlando, ha quindi disposto l’arresto. Longobardi è stato portato presso la casa circondariale di Rovigo.