Home Cronaca Aggressione per un sorpasso azzardato: ex pugili picchiano madre e figlio

Aggressione per un sorpasso azzardato: ex pugili picchiano madre e figlio

CONDIVIDI

aggressione

Brutta disavventura per una 42enne e suo figlio tre giorni fa sulla SS36, nel tratto che coincide con Briosco, in Monza-Brianza. La donna si trovava col ragazzo a bordo della sua auto quando un’altra vettura li ha sorpassati sulla destra di gran carriera, provocando la reazione infastidita della donna stessa, la quale ha iniziato a suonare il clacson e a fare delle segnalazioni con i fanali abbaglianti. Il conducente della macchina che l’aveva superata ha costretto allora la 42enne a fermarsi su una piazzola di sosta. A bordo c’erano due energumeni che hanno aggredito la mamma e suo figlio, prendendo a pugni il giovane e spaccando a mani nude un finestrino della loro macchina.

Aggressione violenta ed immotivata, ma i due negano tutto

La donna è stata presa a schiaffi, e per entrambi dopo il ricovero in pronto soccorso è stata rilasciata una diagnosi di una settimana. I due aggressori sono stati successivamente individuati: si tratta di due milanesi di 40 e 41 anni, con dei piccoli precedenti penali. Decisivo è stato l’aiuto fornito da alcuni automobilisti che hanno assistito alla scena e si sono fermati per prestare soccorso. Qualcuno di loro infatti è riuscito ad annotare la targa ed a comunicarla alle forze dell’ordine. In poche ore la polizia stradale di Seregno ha rintracciato la loro abitazione: entrambi sono parsi parecchio infastiditi dalla presenza dei poliziotti e poco inclini a collaborare con gli agenti. Negano tutti e due qualsiasi addebito nei loro confronti, ma nei loro confronti è scattata una denuncia per diversi reati, tra i quali violenza privata, danneggiamento aggravato di proprietà di terzi, favoreggiamento personale e lesioni aggravate plurime. Nelle scorse ore poi un giovane era stato investito da un’auto mentre andava a scuola ma si è recato lo stesso in classe, poi è successo l’imprevedibile.

S.L.