Home Politica Berlusconi: “Se vinciamo aboliremo il Jobs Act”

Berlusconi: “Se vinciamo aboliremo il Jobs Act”

CONDIVIDI

berlusconiSilvio Berlusconi è intervenuto a Radio Anch’io e come da tradizione in campagna elettorale non sono mancati clamorosi annunci ad effetto. Il più importante riguarda sicuramente il Jobs Act, la riforma del mondo del lavoro fortemente voluta da Renzi: “Lo abolisco perché è stata solo un’iniezione per i contratti provvisori. Su dieci contratti otto sono stati temporanei. Si tratta di lavoro a termine. Il Jobs act a gennaio finirà e si esaurirà la sua azione”. Pronta la risposta dell’ex presidente del Consiglio Renzi: “Sarà contento il Nord Est, il mondo produttivo, vorrei vedere che ne pensano gli imprenditori di tornare al mondo del lavoro del passato”.

Durante l’intervento radiofonico Berlusconi ha poi parlato del candidato per la Lombardia: “Credo che il candidato del centrodestra per la Lombardia sarà Attilio Fontana. Salvini lo ha indicato, noi abbiamo chiesto di fare dei sondaggi che hanno dato esito positivo per il nome indicato dalla Lega”.

Infine novità anche in tema pensioni, riforma Fornero e tasse: “Elimineremo i provvedimenti che riteniamo iniqui. Per esempio siamo d’accordo che l’età pensionabile sia legata all’aspettativa di vita, ma non riteniamo giusto farlo immediatamente quando la gente ha già fatto progetti di vita. Quindi cambieremo quello che è giusto cambiare. Faremo la flat tax: pagare meno, pagare tutti. Si tratta di un sistema di grande semplicità con aliquote che non saranno superiori a quelle minori che ci sono oggi. È un sistema che ha portato molti vantaggi dove è stato realizzato. Negli Stati Uniti ha fatto aumentare le entrate e ha abbattuto l’evasione fiscale”.