Home Archivio La moglie di Bonolis sul jet privato. Polemiche e insulti, lei risponde...

La moglie di Bonolis sul jet privato. Polemiche e insulti, lei risponde così

CONDIVIDI

Sonia Bruganelli, la moglie del presentatore Paolo Bonolis, fa spesso discutere per i suoi post sui social che secondo molti sono inutili ostentazioni della sua ricchezza. La componente di invidia sociale è molto forte senza contare che i soliti haters, i famosi leoni da tastiera, non aspettano altro che un vip da sbranare qualsiasi cosa faccia. Questa volta però c’è un elemento in più dato che la moglie di Bonolis è stata aspramente criticata anche da Aldo Grasso, il più importante critico e giornalista televisivo, per le foto scattate a bordo del suo jet privato.

Dalle colonne del Corriere della sera Grasso scrive: “La signora Bonolis è cosciente di quello che fa, le piace provocare, un po’ come le figlie di Trump, Ivanka e Tiffany, che hanno fatto gli auguri di Natale agli americani dalla loro piscina di Mar-a lago, in bikini. La signora Bonolis può usare i soldi come meglio crede, è un suo sacrosanto diritto. Nondimeno, la classe è proprio ciò che non si può acquisire né inventare, è ciò con cui si nasce, una grazia connaturata”.

La Bruganelli ha deciso di rispondere con un video girato proprio a bordo dell’aereo incriminato: “Chiedo umilmente scusa se mi sono permessa di prendere, come tutti quelli che vanno via con la famiglia e che se lo possono permettere, un aereo privato. Adesso solo eliche. Se il signor Grasso può scrivere che mi sono ravveduta, sono contenta, altrimenti me ne farò una ragione”.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org