Home Cronaca Livigno, perde il controllo dell’auto e muore con un figlio in grembo

Livigno, perde il controllo dell’auto e muore con un figlio in grembo

CONDIVIDI
jennifer bertolina
(Websource/archivio)

Ancora una tragedia ma soprattutto ancora un dramma avvenuto a causa di un incidente stradale. Un fenomeno ormai dilagante che porta via vite giorno dopo giorno. In questo caso la vittima si chiama Jennifer Bertolina, una 25enne residente in Valfurva che non è riuscita a sopravvivere al terribile incidente avvenuto  giovedì 22 Dicembre alle 13 circa, lungo la strada statale 301 del Foscagno, in località Trepalle a Livigno.

La giovane come detto, più o meno alle 13 di ieri, mentre si trovava alla guida della sua Citroen C1 e stava percorrendo la statale 301 del Foscagno, ha perso il controllo della vettura ed ha sbandato, probabilmente a causa del ghiaccio presente sulla strada. Il destino crudele accanitosi sulla donna, incinta al quinto mese di gravidanza, ha voluto che in quel momento dalla direzione opposta sopraggiungesse un furgone Volkswagen Van condotto da un albergatore di 56 anni anch’esso di Livigno. L’impatto è stato inevitabile ma soprattutto tremendo: l’auto si è piegata su se stessa, al suo interno Jennifer e il suo bambino in grembo rimasti incastrati, hanno riportato lesioni gravissime.

Sul luogo della collisione sono accorsi in tempi immediati i vigili del fuoco volontari del Piccolo Tibet, la Polizia municipale e l’elicottero del 118. Le condizioni della 25enne sono apparse da subito disperate, era in arresto cardiocircolatorio tanto che si è temuto fosse morta sul colpo. Invece no, la ragazza ha lottato con tutta la sua forza e voglia di vivere e sull’eliambulanza, diretta verso l’ospedale Morelli, i paramedici sono riusciti a farle ribattere il cuore. Una corsa disperata in nosocomio, tra agitazione e speranza per cercare di salvarle la vita e salvare anche quella del piccolo che aveva dentro e del quale i genitori non conoscevano ancora il sesso.

Al Morelli i medici incaricati dell’emergenza hanno tentato di far nascere il piccolo con un parto cesareo disperato che purtroppo ha avuto l’esito negativo. Il bimbo, ancora troppo piccolo e fragile, solo a metà della sua crescita in grembo alla mamma, non ce l’ha fatta. E poche ore dopo è stato raggiunto anche la sua giovane mamma. Ora saranno uniti per sempre mamma e figlio, in un’altra vita, quella però che la giovane Jennifer, non aveva di certo sognato.

GVR