Home Persone Sparito di casa un giovane commerciante, l’appello dei familiari

Sparito di casa un giovane commerciante, l’appello dei familiari

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:15
CONDIVIDI

Da due giorni non si hanno notizie di Andrea Paradisi. Il 44enne viveva da solo a Monterotondo Marittimo in località Serraiola. Unica traccia la sua auto: era nel parcheggio del supermercato Pam di Follonica. Andrea Paradisi è il titolare di un negozio per animali e di mangimi a Suvereto. Proprio dal paesino di dove è originario arrivano gli appelli: “Andrea Paradisi si è allontanato da casa questa mattina a bordo della sua auto Fiat500 celeste targata EN 827 FC chi avesse notizie si rivolga ai carabinieri. Andrea se leggi dai tue notizie i tuoi familiari ti stanno aspettando”.

Lunedì mattina, Andrea Paradisi è uscito da casa con la sua auto e ha portato i suoi due cani alla sorella che vive a Cafaggio, una frazione di Campiglia Marittima. La donna era in casa, ma lui ha preferito lasciare gli animali in cortile e allontanarsi. Successivamente, i carabinieri hanno ispezionato il suo telefono cellulare per cercare qualche traccia e hanno trovato molti contatti con amici che abitano al Nord. Il 44enne però non è stato rintracciato in casa di nessuno di questi.

Tanti gli appello sui social, come quello di Nadia, una sua amica: “Andrea, non fare ca…te. Tutto si risolve, tutti in paese ti vogliamo bene e la tua famiglia ti aspetta”. Andrea Paradisi è alto 1,80 e e ha i capelli rasati. Del caso si sta occupando in queste ore anche la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’.

GM

Fonte: Chi l’ha visto?

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]