Home News dal mondo Si droga, sviene e il figlio di 3 anni muore di freddo

Si droga, sviene e il figlio di 3 anni muore di freddo

CONDIVIDI

drogaAlle volte la giustizia non funziona. Lo sappiamo bene. E questo sembra proprio uno di quei casi. Jamie Lyn Basinger, 24enne di Morganton, negli Usa, non farà un giorno di carcere nonostante abbia confessato ai giudici tutta la verità su quanto accaduto. La donna si era drogata ed era svenuta dopo aver assunto dosi massicce di metanfetamine e aver fumato marijuana. In quello stato di incoscienza aveva lasciato abbandonato a se stesso il figlio di 3 anni che si trovava sul portico di casa. Ed è proprio lì che, dopo pianti disperati e lamenti che sua madre non poteva sentire, il piccolo è morto di freddo.

A trovare il corpicino senza vita del bambino un vicino di casa la mattina seguente. Era il 15 marzo, proprio il giorno del compleanno del piccolo. Sua madre è stata dichiarata colpevole di omicidio colposo. Ecco le parole pronunciate dal pubblico ministero Michelle Lippert davanti al giudice Nathanial Poovey: “Mentre lei era svenuta in casa, Landyn moriva di freddo. Doveva sorvegliare il suo bambino. Aveva appena compiuto 3 anni ed era in strada, di notte, al gelo. Per sua stessa ammissione non lo ha sentito: stava dormendo mentre lui moriva di freddo”.

Il giudice ha deciso che la donna, che ha anche un altro figlio di cui prendersi cura, sconti tre anni di libertà vigilata e 72 ore di servizio alla comunità. Una pena da molti ritenuta troppo lieve per quanto accaduto.