Home Opinioni Mentre avveniva l’attentato Trump litigava su Twitter

Mentre avveniva l’attentato Trump litigava su Twitter

CONDIVIDI

Scoppia la polemica intorno al presidente americano Trump. Oggi il capo della Casa Bianca, proprio nei minuti convulsi che hanno seguito l’attentato di Manhattan quando ancora non si sapeva esattamente cosa fosse successo e se ci fossero morti o feriti, Trump anziché occuparsi da vicino della questione scriveva su Twitter e attaccava il New York Times.

Nel suo post polemizzava in merito ad alcune notizie date dal giornale newyorchese sulla giornata tipo del Presidente: “Un’altra storia falsa, questa volta sull’errato New York Times, sul fatto che guardo 4-8 ore di televisione al giorno. Sbagliato! Inoltre, raramente guardo Cnn e Msnbc, che considero fake news. Non guardo mai Don Lemon, che una volta ho definito l’uomo più stupido della televisione. Cattiva copertura”.

Peccato che pochi minuti prima la Casa Bianca aveva informato i media di aver reso noto al Presidente ciò che stava accadendo a New York. Un corto circuito non soltanto mediatico che contribuisce ancora una volta a rinfocolare le polemiche intorno a Donald Trump.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org