Home Cronaca Subisce violenza sessuale e viene ripresa, scarcerati gli autori

Subisce violenza sessuale e viene ripresa, scarcerati gli autori

CONDIVIDI

Come riporta il Corriere della Sera il Tribunale del Riesame di Bologna ha disposto la scarcerazione di due giovani accusati di violenza sessuale ai danni di una 18enne di Ravenna avvenuta ad inizio ottobre. La decisione su quanto stabilito lo scorso 9 novembre ha fatto molto discutere, in quanto le imputazioni a carico dei due, un 27enne originario del Senegal ed un 26enne proveniente dalla Romania, erano molto pesanti: uno di loro avrebbe consumato lo stupro, l’altro invece avrebbe filmato il tutto con uno smartphone, realizzando tre video. La vittima era ubriaca, ma dopo aver esaminato attentamente le immagini, i giudici hanno ritenuto che la violenza sessuale non abbia implicato alcuna costrizione. La ragazza era stata portata in spalla su di un’auto e da un locale della città romagnola il trio, assieme ad un’altra giovane (a sua volta indagata per favoreggiamento) aveva raggiunto una casa in pieno centro. Qui alla 18enne erano state fatte due docce gelate.

Violenza sessuale? Non per i giudici

Dopo tre ore ha avuto luogo la violenza sessuale, ma quasi subito dopo la vittima avrebbe anche aiutato gli altri ragazzi a pulire l’auto nella quale aveva anche vomitato durante il viaggio per raggiungere l’abitazione. Tutti elementi che hanno persuaso i giudici a ritenere che alla fine nessuno dei due stranieri aveva costretto la 18enne a fare sesso. In più tale comportamento “non risulta compatibile con uno stato di incoscienza totale o di coma etilico”, come riportato nelle motivazioni della sentenza. Poi in quelle tre ore che hanno preceduto il rapporto c’era stato tempo sufficiente affinché la giovane riacquistasse un minimo di lucidità. Viene comunque anche riportato che “non si dubita che la 18enne abbia davvero ricordi poco lucidi della serata e che abbia forse maturato pentimento o rammarico per il rapporto sessuale consumato in quel modo, con persona poco conosciuta, in un momento di confusione totale dovuta al consumo eccessivo di alcol, davanti ad altri amici che hanno filmato l’accaduto e inconsapevole del destino di quei filmati”. Ma il tutto sembra avvenire con un atteggiamento consenziente. Un caso di stupro si è avuto invece a Firenze qualche giorno fa.

S.L.