Home Cronaca Ragazza violentata a Firenze da uno spacciatore somalo

Ragazza violentata a Firenze da uno spacciatore somalo

CONDIVIDI

Firenze ancora una volta al centro delle cronache per reati contro donne e ragazze. Come racconta il Corriere della Sera, un extracomunitario richiedente asilo politico e proveniente dalla Somalia ieri in tarda serata ha incontrato in Piazza della Libertà una ragazza italiana di 20 anni. L’uomo che si chiama Ibrahim Ali Hanad, pusher di professione, aveva un appuntamento con la giovane per venderle dell’hashish.

Ibrahim invece di limitarsi a cedere la droga ha tentato un approccio sessuale con la ragazza. Davanti al suo rifiuto il somalo ha iniziato ad usare la forza. Dopo averla aggredita l’ha costretta a fare uso di cocaina e poi l’ha stuprata, approfittando dello stato di incoscienza della sua vittima.

La 20enne il giorno dopo è tornata col fidanzato in quel luogo per cercare colui che l’aveva violentata.I due hanno trovato il pusher e chiamato immediatamente la Polizia. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per i reati di rapina, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale e spaccio, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale aggravata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here