Home Economia Pensioni, mini-aumenti in arrivo: fino a 260 euro in 12 mesi

Pensioni, mini-aumenti in arrivo: fino a 260 euro in 12 mesi

CONDIVIDI
(Websource / archivio)

Dopo due anni di blocco degli adeguamenti, i pensionati italiani noteranno qualche piccola differenza sull’assegno mensile. Una differenza positiva, ma così esigua che ha fatto storcere il naso a molti che la considerano l’ennesima beffa. L’aumento previsto è minimo, ma su 12 mesi in qualche caso potrà fruttare qualche centinaio di euro in più a fine anno. Per chi incassa mille euro lordi mensili, l’aumento sarà di 11 euro. Qualcosina in più arriverà per chi percepisce un assegno di 1.600 euro: in questo caso l’importo lieviterà di 16,72 euro. Solo un euro in più, invece, per chi percepisce almeno 2.100 euro con un aumento di 17,33 euro.

Insomma, su base annuale si registrerà un aumento di 72 euro per chi percepisce una pensione minima, e 143 euro in più per chi supera la soglia dei 1.000 euro lordi. L’aumento sarà invece rispettivamente di 200 e 260 euro annuali per chi invece incassa un assegno che va da un minimo di 1.500 euro a 3.000 euro al mese. Non si tratta certo di un adeguamento tale da rasserenare i rapporti tra Cgil e governo sul versante delle pensioni. Il fronte sindacale si è spaccato proprio sull’adeguamento dell’età pensionabile. Il sindacato guidato da Susanna Camusso non ha accettato il piano del governo che conferma l’innalzamento dell’età pensionabile a 67 anni, fatti salvi quanti appartengono a 15 categorie di lavori gravosi. Il nodo pensioni resta dunque uno dei nodi più duri da sciogliere per il governo.

EDS

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here