Home Spettacolo e Gossip “Non li rispetto. Chi è povero ha scelto di esserlo”. Lemme senza...

“Non li rispetto. Chi è povero ha scelto di esserlo”. Lemme senza peli sulla lingua

CONDIVIDI
(Websource/archivio)

Alberico Lemme, farmacista di 59 anni, nato a Chieti, ha sempre amato la sua professione ma anche avuto la voglia di crescere, fare di più. Quando aveva 42 anni ha aperto l’Accademia di Filosofia Alimentare, una clinica per il dimagrimento. Un successo. Tanti personaggi vip si sono rivolti a lui, soprattutto dopo aver trattato uno degli uomini italiani più famosi, Flavio Briatore. In poco tempo la notorietà fino ad attirare le simpatie di Barbara D’Urso che lo ha reso una figura di programmi di intrattenimento quali Pomeriggio 5 e Domenica Live, in onda su Canale 5.

Dal carattere particolare, il uso comportamento davanti ai riflettori è singolare: Lemme infatti è solito offendere le persone in sovrappeso e le donne che ritiene inferiori, senza mezzi termini. Si definisce dottore e non lo è. Per tutti questi motivi è riuscito a dividere i pareri nei suoi confronti. Tanti lo stimano e apprezzano, tanti lo detestano. Non solo la sua persona, ma anche la sua dieta è molto contestata: dietologi, nutrizionisti e dottori sono concordi nel dire che la sua filosofia alimentare non solo non è innovativa, ma essendo priva di frutta e verdura non è nemmeno così salutare. Molti clienti perdono peso velocemente, ma non riescono a mantenere la forma fisica raggiunta per molto tempo. Proprio in questi giorni, è tornato a parlare davanti le telecamere di Domenica Live ed è riuscito a scatenare un putiferio: “Il grasso abbassa il colesterolo. Frutta e verdura lo alzano”. Questo afferma prendendosi insulti e rispondendo a dovere, senza peli sulla lingua.

A provocarlo ci ha pensato una sua ex allieva, Antonella che ha affermato: “Lemme non mi ha fatto mangiare niente, solo cipolle. Alle 7 del mattino mangiavo cipolla, a pranzo il pollo, a cena cipolla. Ho pagato 240 euro. Ho fatto la dieta per circa quindici giorni, non sono riuscita ad andare avanti perché avevo dei mancamenti”. Non c’è bisogno di aggiungere altro. Poi il farmacista si concentra sui poveri con parole molto dure: “Io non ho rispetto per i poveri perché chi è povero ha scelto di essere povero. Tu, povero che mi ascolti, scegli di essere ricco”. A placare gli animi ci ha pensato la conduttrice Barbara D’Urso, non concorde con le parole del dietologo: “Ho 40 di febbre, non ho le forze per rispondere a questa ca….. che hai detto”. Infine la querele con Serena Grandi, avuta in cura anch’essa: “Io non sono Dio, sono il socio di Dio. Dio ti ha creato, Lemme ti modella, è lo slogan”. La cosa che possiamo dire, è che Lemme l’umiltà l’ha persa per strada.

GVR