Fabio Grossi
(Websource/archivio)

Fabio Grossi, 69 anni, era scomparso nel nulla lo scorso 27 novembre. L’uomo aveva accompagnato di buon mattino il nipote a scuola poi, in base alle ricostruzioni fatte dagli inquirenti sui suoi ultimi movimenti, era tornato a casa. Una volta lasciata l’auto era uscito nuovamente e aveva preso l’autobus per recarsi alla clinica Villa Pia in via Portinari. Qui le telecamere lo hanno ripreso in sala d’attesa. Una volta finita la visita medica l’uomo è uscito ed è letteralmente scomparso nel nulla, come riportato da Roma Today.

La famiglia dopo alcune ore ha dato l’allarme e tutte le forze dell’ordine hanno ricevuto la sua foto ai fini delle ricerche. Dopo tre giorni di silenzio e grande angoscia per la famiglia l’uomo è stato ritrovato in stato confusionale e leggermente denutrito in una casa vacanza di Cerenova dove la famiglia Grossi talvolta passava le estati, come riportato da Il Messaggero.

Quando lo hanno ritrovato era seduto su una poltrona visibilmente provato e scosso. I misteri legati alla vicenda sono molti. Come ha fatto ad arrivare in quel luogo, oltre 50Km da casa, a piedi? Per quale motivo è andato lì senza dare più notizie di sè? Il 69enne al momento non è stato in grado di dare alcuna spiegazione.

F.B.

Fonti: Roma Today, Il Messaggero

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui