Home Cronaca Ostia, ennesima sparatoria: nuovo assalto al clan degli Spada

Ostia, ennesima sparatoria: nuovo assalto al clan degli Spada

CONDIVIDI
(websource/Archivio)

Due sparatorie in due giorni. Ostia torna ad essere al centro dei fatti di cronaca dopo la testata di Roberto Spada ad un giornalista della Rai. La scorsa notte sono stati sparati cinque colpi di pistola proprio nel quartiere roccaforte degli Spada. L’episodio è avvenuto in via Antonio Forni ed è riconducibile alla guerra tra i gruppi criminali presenti nella frazione romana. Dopo l’agguato di giovedì sera all’interno della pizzeria in via delle Canarie, dove sono stati gambizzati due uomini Alessandro Bruno e Alessio Ferreri (quest’ultimo nipote di Terenzio Fasciani e fratello di Fabrizio, arrestato per narcotraffico insieme ad altre 20 persone nell’ambito di una più vasta indagine), ieri alle 22 i colpi sono stati rivolti verso il portone dell’abitazione di Silvano Spada. Il palazzo contro cui sono stati esplosi gli spari si trova sopra il bar dove nel novembre del 2011 furono uccisi due pregiudicati della zona, Giovanni Galleoni e Francesco Antonini. La famiglia di origine sinti gestisce traffici di droga e usura e l’ennesimo assalto diventerà sicuramente oggetto di discussione politica dopo l’elezione del presidente del X Municipio Giuliana Di Pillo, 5 Stelle.

La folle notte di Ostia

Quasi contemporaneamente all’agguato, è avvenuto anche un altro attacco a colpi spranga contro l’abitazione del cugino di Silvano, Giuliano, nel serpentone di case Iacp di via Domenico Baffico, il cuore di Nuova Ostia assieme a via Antonio Forni e via Umberto Cagni. Alle fiamme un’auto parcheggiata e anche in questo caso si è registrata la presenza di proiettili che hanno colpito un’altra auto, una Seat Ibiza, parcheggiata nei paraggi. A quanto pare il proprietario dell’auto sembra del tutto estraneo alla vicenda. Un altro particolare, nella caotica nottata di Ostia, è avvenuto al pronto soccorso dell’ospedale Grassi. Davanti ai medici si è presentato un 22enne con ferite da arma da taglio. Secondo la sua versione, l’uomo, che ha precedenti per rissa e lesioni, avrebbe avuto un diverbio in una discoteca. Un’ipotesi che però è ancora tutta da verificare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here