Flavio Briatore: il figlio di 12 anni è già amministratore delegato di una società

0
96
Fonti ed evidenze: Messaggero, Fanpage

Non è mai troppo presto per darsi agli affari. E così Nathan Falco Briatore a soli 12 anni, è già amministratore delegato di una società.

La carriera è una cosa seria a cui iniziare a pensare già in giovane età. Tuttavia forse 12 anni sono davvero pochi. Non la pensa così Nathan Falco Briatore – figlio dell’imprenditore Flavio e dalla showgirl Elisabetta Gregoraci – che a 12 anni è già CEO – amministratore delegato – di una società. E non si tratta di una società fondata dal papà per dare un lavoro al figlioletto: no, l’ambito è diverso e molto più originale.

Flavio Briatore Instagram

Il ragazzino, infatti, ha recentemente aggiornato il suo profilo Instagram – che vanta 163mila followers – inserendo nella biografia questo dettaglio che non è passato inosservato. La società di cui Nathan sarebbe CEO è la Billionaire Bears nft. Pertanto il figlio di Briatore e Gregoraci si candida ad essere uno tra gli amministratori delegati più giovani al mondo. Non il più giovane però: lo scettro, infatti, per il momento spetta a Samaira Mehta, la bambina americana che a 10 anni è diventata amministratore delegato della CoderBunnyz. La piccola aveva creato un gioco che insegnava a programmare. Samaira – che oggi ha 13 anni – aveva deciso di coniugare  tutti i suoi interessi: la sua passione per la programmazione, per i giochi e per i conigli, i suoi animali preferiti. Così, tre anni fa, ha dato vita a CoderBunnyz, che in poco tempo è diventato noto in tutto il mondo.

La società del figlio di Flavio Briatore ed Elisabetta Gregoraci, invece, si propone come esclusiva, tanto per non abbandonare le orme del padre che dell’esclusività ha fatto una cifra distintiva. Sul sito della società si legge: “Billionaire Bears mira a essere una comunità esclusiva di NFT e un hotspot per affari e connessioni. Gli orsi miliardari ti permettono di accedere a feste esclusive, concierge di lusso, omaggi di lusso e molto altro!” Dunque, Nathan Falco ha mosso i suoi primi passi come imprenditore, puntando su orsi in 3D “integrati nel metaverso”. Chissà se anche nel metaverso esistono locali come il Crazy Pizza dove una semplice pizza – senza lievito per giunta – costa 65 euro.