Caffè: prendi più di 4 tazzine? Attenzione!

0
139

Caffè, prendi più di 4 tazzine? Attenzione: potrebbe non essere proprio così salutare, ecco il motivo e gli effetti che possono portare.

Il caffè è una delle bevande più consumate dagli italiani e non solo, che sia per la colazione oppure da consumare dopo i pasti oppure a metà pomeriggio. In alcune situazioni può di certo rinvigorire, ma non si dovrebbe esagerare con questa bevanda.

caffè tazzine
Le ricerche sul caffè e il glaucoma (foto: Pixabay).

Prendendone più di quattro tazzine al giorno potrebbe non essere l’ideale, anzi; ecco la ricerca scientifica condotta in merito sull’abuso del caffè e dell’assunzione esagerata di caffeina.

Caffè, prendi più di 4 tazzine? Attenzione: ecco gli studi

Stando ad un recente studio della Icahn School of Medicine at Mount Sinai di New York, un’eccessiva assunzione di caffeina potrebbe favorire l’emergere del glaucoma, specie per chi ha una componente genetica.

L’eccessivo consumo di caffè aumenterebbe la pressione all’interno dell’occhio, ulteriore fattore di rischio per l’insorgere del glaucoma; la ricerca si è basata sui dati raccolti dalla UK Biobank, con informazioni su più di 100.000 pazienti di un’ età compresa fra i 39 e i 73 anni.

Ai pazienti sono state chieste informazioni sull’ assunzione di caffè e di alimenti che contengono caffeina, così come informazioni relative alla vista o a possibili specifiche con la malattia dei familiari.

La ricerca ha portato ad evidenziare come un alto consumo di caffeina non sia associato ad un aumento della pressione intraoculare o all’insorgere del glaucoma; chi ha una  predisposizione genetica alla pressione intraoculare alta però, con un consumo troppo elevato di caffeina può aumentare il rischio di sviluppare il glaucoma.

caffè tazzine
La ricerca sulla caffeina e lo sviluppo del glaucoma (foto: Pixabay).

Nel dettaglio, con un consumo giornaliero di caffeina corrispondenti a circa quattro tazzine,  i dati raccolti hanno segnalato una pressione intraoculare più alta di 0,35 mmHg dei soggetti che avevano assunto quella quantità di caffeina.

La situazione viene ancor di più aggravata per chi ha una predisposizione genetica, perché anche con un consumo di circa tre tazzine al giorno (321 milligrammi di caffeina) in questi soggetti è stata riscontrata una percentuale quasi quattro volte superiore di sviluppare il glaucoma rispetto sia a chi non beve caffè sia a chi non ha predisposizioni genetiche.