Fegato e pressione sanguigna sotto controllo con questo seme

0
39

Molto spesso la natura può essere un valido alleato del nostro fegato e aiutarci a tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Ecco quale seme può aiutarci.

(Pixabay)

Molto spesso i problemi di salute più importanti partono da un malfunzionamento del fegato e da una preoccupante pressione sanguigna. Il nostro organismo, infatti, necessità di continui controlli e ha bisogno di essere tutelato sotto tutti i punti di vista.

Tuttavia, fortunatamente può venirci in soccorso la natura con i suoi fantastici frutti. Esiste, infatti, un seme che può darci una grandissima mano per tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Inoltre, riesce ad essere un valido alleato per il nostro fegato e contro il diabete. Ecco di quale seme meraviglioso stiamo parlando.

Ecco il seme che può aiutare la pressione sanguigna e il fegato

Il seme di cui stiamo parlando ha numerose proprietà benefiche interessati. Si tratta dei semi di scagliola, da cui si può facilmente ottenere un particolare latte chiamato, appunto, latte di scagliola. Questi semi sono molto ricchi di proteine e fibre e possiedono numerose proprietà benefiche.

Sono molto utili, infatti, per facilitare la digestione, ma possiedono anche proprietà antinfiammatorie, valide alleate del nostro fegato, dei reni e del pancreas. Si tratta di un seme che proviene dalle isole Canarie e appartiene alla famiglia delle graminacee.

I semi di scagliola possono essere utilizzati come integratore naturale molto efficace. In molti, infatti, riducono in polvere, in modo da poterli conservare a lungo e utilizzarli quando occorre. Questi semi, infatti, sono piuttosto consigliati per abbassare la pressione sanguigna e per stimolare il dimagrimento. Inoltre, questi semi possono essere disciolti nell’acqua in modo da realizzare ottime bevande.

(24Salute.com)

Tuttavia, è necessario fare attenzione a delle potenziali controindicazioni che potrebbero arrecare problemi a chi abusa di questi semi. In particolare, la scagliola è sconsigliata per coloro che soffrono di insufficienza renale o altri problemi ai reni.

Come detto in precedenza, grazie a questi meravigliosi semi è possibile realizzare il latte di scagliola. È sufficiente, infatti, lasciare in ammollo per tutta la notte 5 cucchiai di semi in 1 litro d’acqua.

Successivamente, centrifugate i semi: otterrete un denso latte senza bucce e semi. È consigliabile filtrare il composto e, se desiderate, potete sostituire l’acqua dell’ammollo con una nuova acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui