Discoteche aperte, ma non si potrà ballare. E potrebbero essere usate per vaccinare i ragazzi

0
90
Fonti ed evidenze: Ministero della Salute, SkyTG24, Messaggero

In previsione delle riaperture di locali e discoteche, il generale Figliuolo – commissario per l’emergenza Covid – propone di sfruttare l’occasione per vaccinare i più giovani.

figliuolo vaccini locali
Getty Immages/ Vladimir Zivojinovic

Il Ministero della Salute informa che i casi totali – attualmente positivi, morti e guariti – sono saliti di 3738 unità e portano il totale a 4.209.707. Nelle ultime ventiquattro ore 126 morti che fanno salire le vittime a 125.919. I guariti raggiungono quota 3.837.518, + 10.534 rispetto a ieri. Totale persone vaccinate: 11.206.454

I casi attualmente positivi scendono a 246.270, -6923 rispetto a ieri. I ricoverati sono 7192, -515 mentre in terapia intensiva 1142 assistiti, -64 da ieri.

Figliuolo: vacciniamo i giovani nei locali

Visto il trend in progressiva discesa dei contagi e dei decessi legati al Covid, da lunedì – per la prima volta da quando a novembre è entrato in vigore il sistema dei colori – ben tre Regioni entreranno nella tanto ambita zona bianca. In   Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna da lunedì cadranno tutte le restrizioni ad eccezione del distanziamento e dell’utilizzo della mascherina. Anche se c’è già chi prospetta la possibilità di abbandonare anche la mascherina all’aperto a partire da luglio. E, da metà giugno, molte altre Regioni potrebbero colorarsi di bianco.

Questa situazione fa ben sperare il  commissario per l’emergenza, il generale Francesco Figliuolo, il quale apre alla possibilità di far riaprire  anche le discoteche. Tuttavia per il momento sarà vietato ballare in pista mentre il generale ha proposto di coinvolgere i locali in modo attivo nella campagna di vaccinazione. Figliuolo, infatti, ha chiesto al Comitato tecnico scientifico  di valutare la possibilità di somministrare il vaccino ai più giovani all’interno dei locali. Sulla questione, gli esperti decideranno nelle prossime settimane, anche alla luce dell’esito dei due test event che si terranno probabilmente il 12 giugno al ‘Praja’ di Gallipoli e al Fabrique di Milano.

Per partecipare al test, in entrambe le discoteche, sarà necessario attenersi a una serie di regole volte a minimizzare la possibilità di contagio. Non essendoci ancora il Green Pass, i partecipanti all’evento dovranno mostrare l’esito di un tampone negativo eseguito entro e non oltre le 36 ore precedenti. I biglietti – ovviamente limitati – saranno acquistabili solo online e  l’acquisto verrà confermato solo dopo l’esito – negativo – del test. Non solo: chi prenderà parte ai due eventi di “prova” dovrà sottoporsi ad un altro tampone sei giorni dopo l’evento. Non è previsto, per entrambe le discoteche, il distanziamento sociale mentre la mascherina dovrà essere indossata solo al Fabrique di Milano in quanto è un locale al chiuso. Mentre Al Praja – discoteca a cielo aperto –  la mascherina non sarà obbligatoria ma dovrà essere utilizzata quando ci si reca in bagno e mentre si è in fila per entrare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui