Martina fa in tempo a chiedere aiuto ma non basta. Lascia tre figli, l’ultima è morta con lei

0
911
Fonti ed evidenze: Ansa, Gazzettino

Una donna di 28 anni di nome Martina Baricelli è stata vittima di un malore durante la gravidanza: la corsa tempestiva dei soccorsi purtroppo non è bastata.

Martina Baricelli 18 marzo 2021 leggilo.org
Getty Images/Emanuele Cremaschi

Una tragedia immane quella accaduta a Bolzano dove una donna, Martina Baricelli, è stata vittima di un malore fatale. Oltre ad essere in gravidanza, la 28enne aveva tre figli piccoli che al momento della tragedia non si trovavano assieme a lei. I fatti risalgono a venerdì notte: Martina Baricelli si trovava da sola a casa dato che i figli si trovano a casa dei nonni, un modo per lasciare un po’ di riposo alla donna che era ormai in attesa del quarto figlio da alcuni mesi. All’improvviso, per cause non certe, la donna avrebbe iniziato a sentirsi male: vittima di un malore, Martina è riuscita comunque a raggiungere il telefono e a digitare il numero del 118, chiedendo l’intervento dei paramedici.

All’arrivo dei medici però nessuno ha risposto alle richieste di aprire la porta di casa avanzate dal personale della Croce Rossa che ha dovuto quindi sfondare l’ingresso della casa. I paramedici hanno ritrovato Martina Baricelli distesa a terra, apparentemente priva di sensi. Gli uomini del 118 hanno immediatamente agito dopo aver constatato la gravità delle sue condizioni, caricando la 28enne in ambulanza e ripartendo alla volta dell’ospedale di Bolzano. Nonostante il tragitto sia stato breve – come riportano i medici che per via del coprifuoco dovuto al Covid non hanno trovato nessun tipo di traffico o impedimento – non c’è stato modo di salvare né la futura madre né il figlio ancora nel suo grembo che è deceduto assieme alla genitrice. I paramedici stanno cercando di venire a capo della tremenda tragedia per dare una risposta ai familiari di Martina: esami preliminari fanno pensare ad un attacco di cuore avvenuto per cause sconosciute. Martina Baricelli era un’atleta e pattinatrice: amava insegnare lo sport che aveva praticato per anni ai bambini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui