Lampedusa: migranti sbarcano sull’isola durante la visita del Ministro dell’Interno Lamorgese

0
11

Il Ministro Lamorgese ha visitato Lampedusa, dove la situazione è incandescente: l’hotspot è pieno – e gli ospiti sono in quarantena obbligatoria – mentre il Sindaco Martello denuncia 16 sbarchi al giorno. 

Lampedusa: il Ministro dell'Interno Lamorgese contestata al suo arrivo sull'isola - Leggilo.org

Il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, nella giornata di ieri, dopo un incontro in Prefettura ad Agrigento dove ha presenziato il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica della città metropolitana siciliana, è partita nel pomeriggio alla volta dell’isola di Lampedusa. La situazione sul piccolo primo lembo di terra dopo le acque maltesi è drammatica: nonostante sia ancora in vigore il provvedimento proprio del Ministero dell’Interno sul declassamento a “porti non sicuri” sono ripresi gli approdi da parte delle imbarcazioni delle Ong o di piccole navi autonome sulle coste italiane. L’hotspot dell’isola è pieno in ogni ordine di posto: al momento vi sono ospitati tra i 700 e gli 800 migranti, in gran parte sbarcati dalla nave Ocean Viking. 

Come spiega Il Giornale, il Sindaco dell’isola Salvatore Martello, durante un intervento al congresso regionale del Partito Democratico ha lanciato un appello al Governo affinchè intervenga per cessare gli sbarchi: “Servono iniziative forti e concrete sul tema dei migranti e di un’accoglienza ordinata e sicura. Gli sbarchi sono aumentati in maniera esponenziale, ne abbiamo 16-17 al giorno”. E in seguito ha rivelato che: “A Lampedusa deve essere riconosciuta quell’emergenza. Ho invitato Conte a Lampedusa, ma lui non si fa sentire, è un silenzio assordante il suo”. Il capo del Viminale è stato accolto tra le proteste degli isolani, che si sentono abbandonati da Roma. In un’intervista rilasciata ad Adnkronos, l’ex Senatrice leghista di Lampedusa, Angela Maraventano, insieme ad altri manifestanti, ha esposto un lungo striscione con su scritto: “Scafisti”, rivolto al Ministro Lamorgese. Ha spiegato Maraventano: “Il Governo è complice degli scafisti perché non si è mai bloccato nulla. Gli sbarchi continuano”. Inoltre, ha aggiunto l’ex parlamentare: “Guarda caso, con l’arrivo del Ministro stamattina hanno trasferito tutti gli immigrati che erano al centro d’accoglienza”. 

Come riferisce La Stampa, durante la visita di Lamorgese presso il Comune di Lampedusa – il Ministro ha poi visitato il molo di Favaloro – gli sbarchi non sono cessati: 8 migranti di cittadinanza tunisina, 2 dei quali minorenni, sono arrivati con una piccola imbarcazione sin all’imbocco del porto dell’isola. Sono stati fatti sbarcare da una motovedetta della Guardia di Finanza e in seguito trasferiti presso l’hotspot dell’isola. Lamorgese ha voluto cercare di riportare la calma sull’isola annunciando importanti provvedimenti, mentre convocherà al Viminale al più presto il Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci, che aveva invitato nelle scorse settimane il Governo al noleggio di diverse navi, da trasformare in navi-quarantena, in vista del mese – tradizionalmente – più critico sul fronte sbarchi, ovvero agosto. Ha concluso Lamorgese: “La comunità di Lampedusa non deve essere gravata più del dovuto. Stiamo cercando di fare i trasferimenti con rapidità, per liberare l’hotspot”. 

Mario Cassese

Fonte: Adnkronos, Il Giornale, Il Corriere della Sera

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui