Coronavirus, la strane conseguenze della patologia: la perdita del gusto e dell’olfatto

0
1

Tra i sintomi del Covid 19 vi è la perdita dei sensi del gusto e dell’olfatto. Non si sa ancora se si tratti di un fenomeno provvisorio o permanente.

coronavirus perdita gusto olfatto

Uno dei sintomi dell’infezione da Coronavirus è la perdita dei sensi di gusto e olfatto. A dirlo – riferisce il Corriere della Sera – è stato il dottor Hendrik Streeck, virologo a Bohn. Il medico si sta occupando, in particolare, della cittadina del Land Nordreno-Vestfalia, dove, al momento, si sta concentrando l’epidemia in Germania. Streeck riferisce che circa i 2/3 delle persone risultate positive al test per Covid 19 hanno dichiarato di aver perso gusto e olfatto. Addirittura una donna ha ammesso di non riuscire più neppure ad avvertire l’odore delle feci del suo bambino quando sporcava il pannolino. Per altri era diventato un problema mangiare perché non percepivano più il profumo né il sapore del cibo. Tra gli altri sintomi riscontrati nei pazienti tedeschi vi è la diarrea che – secondo le indagini portate avanti da Streeck – avrebbe colpito circa il 30% dei soggetti infettati dal Coronavirus. Ciò significa che il virus colpisce anche l’apparato gastrointestinale.

Anche il professor Massimo Galli, infettivologo e primario presso l’ospedale Sacco di Milano, ha confermato la perdita di gusto e olfatto in molti pazienti affetti da Coronavirus. Il professore ha dichiarato che questo sintomo compare verso la fine del decorso, quando, cioè, i pazienti sono in via di guarigione. Tuttavia non è possibile, al momento, dire se si tratta di una condizione provvisoria o permanente. “Non  sono ancora disponibili dati di osservazione scientifica in merito a questo sintomo. Per ora si tratta solo di osservazioni personali fatte dal mio team. La perdita di gusto e olfatto si riscontra anche nel caso di altre infezioni ma nel caso del Covid 19 sembra essere più frequente grave. Al momento non sappiamo se il disturbo sia transitorio o se con la guarigione si recuperino del tutto i due sensi”.

Anche il dottor Angelo Marzano, dermatologo presso il Policlinico di Milano, qualche giorno fa all’Adnkronos ha raccontato di aver riscontrato su se stesso questo sintomo. Risultato positivo al Coronavirus, il dottor Marzano, anche dopo due settimane dalla guarigione dichiarava di non aver ancora recuperato del tutto gusto e olfatto.  Nel suo caso, tuttavia, non si è trattato di una perdita totale ma di una riduzione dei due sensi. Il dottor Marzano ha raccontato di aver aver constatato su se stesso un’altra particolarità: l’esantema al tronco. In pratica  si era ricoperto di micro vescicole che, per fortuna, sono sparite nel giro di una settimana. Questo sintomo, secondo quanto spiegato dagli infettivologi, non è molto comune. Ora il medico, in seguito a terapie con antivirali che si usano per l’Hiv, è finalmente guarito.

Quel che, per ora, si sa con certezza è che il Covid 19 penetra nelle cellule attraverso il recettore ACE-2.  Molte cellule tissutali hanno questo recettore e, dunque, possono venire attaccate dal virus.

Fonte: Corriere della Sera, Adnkronos

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here