Coronavirus, terza vittima, l’Italia è il focolaio d’Europa. Conte: “Fatto il possibile”

0
2

Coronavirus senza freni. In poco più di 24 ore sono 132 le persone risultate positive in Italia. Fino a questo momento i decessi accertati sono tre.  E, dopo Milano e Torino, il contagio tocca un’altra grande città. Venezia, dove il presidente della Regione, Luca Zaia, ha emblematicamente disposto il blocco dei festeggiamenti del Carnevale.

E siamo a tre. Un altra vittima,  a Cremona, si aggiunge ai due decessi di ieri. Lo ha reso noto all’Ansa l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. Il paziente era un anziano in terapia intensiva, presso il reparto di oncologia. L’uomo versava in una situazione clinica già difficile. La Protezione Civile ha intanto diffuso gli ultimi dati: sono 152 le persone complessivamente contagiate di cui tre deceduti. Il numero per Regione: 110 in Lombardia, 21 in Veneto, in Emilia Romagna 9 e 2 nel Lazio. Di questi 55 ricoverati con sintomi, in terapia intensiva sono 25 in isolamento domiciliare 19 in verifica 27.

Negli undici comuni focolaio  –  Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano in provincia di Lodi; Vò Euganea in provincia di Padova   – “non sarà consentito l’ingresso e l’allontanamento salvo specifiche deroghe” ed “è stata disposta la sospensione delle attività lavorative, educative e degli eventi pubblici” queste le decisioni del Governo, riferisce Agi, dopo un Consiglio dei Ministri straordinario durato 4 ore presso la sede della Protezione Civile. Le nuove disposizioni sono contenute in un decreto legge che come precipuo scopo di contenere i focolai con l’isolamento dei comuni colpiti dall’infezione. Gli italiani che saranno interessati dalle misure straordinarie decise dal Governo Conte saranno circa 50 mila. Ma la lotta sarà lunga e difficile, ed alcuni dati descrivono in maniera obiettiva la situazione in Italia, per come si sta profilando nelle ultime ore.

Il premier Giuseppe Conte almeno per il momento esclude interventi per limitare Schengen, come chiede invece Matteo Salvini.

Coronavirus, la conferenza stampa nella sede della Protezione Civile

Coronavirus, la conferenza stampa nella sede della Protezione Civile

Pubblicato da Corriere della Sera su Domenica 23 febbraio 2020

Fonte: Adnkronos, Corriere della Sera

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui