Regionali in Emilia, parla Sergio Cofferati: “Le Sardine saranno decisive”

0
2

Sulle imminenti elezioni regionali in Emilia Romagna si pronuncia l’ex leader della CGIL ed ex sindaco di Bologna Sergio Cofferati che ritiene sarà decisivo il contributo delle Sardine per far vincere il centrosinistra.

elezioni emilia sergio cofferati

Le elezioni in Emilia Romagna sono sempre più vicine. E se fino a novembre in molti, tra cui l’ex premier Romano Prodi, davano già per certa la vittoria del Dem Stefano Bonaccini, i nuovi sondaggi vedono sempre più vicini Bonaccini e la leghista Lucia Borgonzoni. Infatti – come riporta AGI – secondo le intenzioni di voto, il 47% circa degli emiliani propende per la senatrice della Lega Borgonzoni, mentre il 49% è a favore del governatore uscente, il Dem Stefano Bonaccini.  A meno di una settimana si esprime anche l’ex sindaco di Bologna ed ex leader della CGIL, Sergio Cofferati: “L’Emilia è una regione riformista nel DNA. Ma è rossa solo nell’involucro. Dentro, invece, è profondamente bianca. C’è molto individualismo purtroppo. Per questo, per far vincere Bonaccini, è decisivo il lavoro di persuasione delle Sardine”. Queste sono state le sue parole in un’intervista a Il Fatto Quotidiano. Cofferati ebbe il merito, secondo molti, di aver riconsegnato Bologna alla sinistra dopo la parentesi di Guazzaloca che vinse le elezioni comunali nel 1999. Ma, a suo dire, la Lega di Matteo Salvini non ha nulla a che spartire con i tempi di Guazzaloca perché mancherebbe una visione, un progetto riformista importante. E questo progetto, secondo l’ex leader CGIL, può essere supportato solo da un movimento di piazza come le Sardine di Mattia Santori che possono e devono rappresentare il vento del cambiamento in Emilia come nel resto d’Italia. E, soprattutto, devono riportare la gente alle urne come l’hanno riportata nelle piazze. Lo stesso Santori, dopo la manifestazione di domenica 19 gennaio in piazza VIII agosto a Bologna, ha sottolineato che le Sardine sono il vento del cambiamento e che il clima di odio che imperversava fino a qualche mese fa ora si sta sgretolando grazie a loro. Infatti, il nuovo inno delle Sardine, recita proprio “Noi siamo l’allarme che sta già suonando. Avvisate tutti che il vento sta cambiando”. Ma dove il vento volgerà potranno deciderlo soltanto i residenti emiliani domenica 26 gennaio, quando saranno chiamati ad esprimere la loro preferenza.

Fonte: Il Fatto Quotidiano, AGI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui