Home Politica “E’ una frase bellissima” ma l’aveva detta Mussolini

“E’ una frase bellissima” ma l’aveva detta Mussolini

CONDIVIDI

Probabilmente il PD dovrebbe scegliere un po’ meglio chi mandare in tv; per lo meno prepararli un minimo con un’infarinatura di storia contemporanea. Non se ne abbia a male nessuno, ma certe figuracce non si possono fare, soprattutto quando il partito è ai minimi storici e gli elettori hanno bisogno di qualcuno che abbia un’idea del Paese in cui viviamo, del suo presente e anche del suo passato.

Viene infatti il dubbio che la parola più abusata in questi tempi – il termine “fascista” – sia usata senza saperne bene il significato. Così come paragonare Matteo Salvini a Benito Mussolini, visto che quando il vicepremier utilizza una frase che fu del Duce, non solo non la si riconosce ma si dice pure che è “bellissima”.

A fare questa gaffe è stata Alessandra Moretti, già parlamentare del Partito Democratico, e ora consigliera regionale in Veneto. Durante la trasmissione Di Martedì condotta da Giovanni Floris, il giornalista ha chiesto un’opinione sull’espressione “Chi si ferma è perduto”, che in realtà era stata scritta da Dante e poi ripresa da Mussolini in un comizio a Genova nel 1938  e poi ancora in un film del 1960 per la regia di Sergio Corbucci con Totò).

La democrazia è un bene che l'Italia ha conquistato grazie al sacrificio di tante e tanti. Mai quindi abbassare la…

Pubblicato da Alessandra Moretti su Lunedì 10 luglio 2017

Tutti la conoscono, tutti sanno chi l’ha pronunciata e il contesto, tutti tranne evidentemente la Moretti che non ha colto il sarcasmo di Floris quando le ha chiesto di commentare la frase. La consigliera è infatti andata avanti per la propria strada:  “A me sembra che questo sia il governo degli annunci, proprio perché parte da una manovra assolutamente vaga e priva di numeri e di certezze”.Sì, ma l’ha sentito? – ha continuato Floris – Ha detto ‘Chi si ferma è perduto'”, come a dire che Salvini si ispira a Mussolini anche quando deve parlare. L’ex deputata dem ha concluso con una figuraccia tremenda: “‘Chi si ferma è perduto’ è una bellissima frase, però di fatto agli italiani non porta niente”, ha detto la Moretti. Dal pubblico si è levato anche un “insomma”, che probabilmente la Moretti non avrà sentito. Quello che invece hanno sentito tutti è la “papera” che ha fatto.