Home Politica Opinioni Renzi e l’aereo da 1 milione di euro a settimana: “Non era...

Renzi e l’aereo da 1 milione di euro a settimana: “Non era per me. Non ci ho mai messo piede”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:07
CONDIVIDI

La storia dell’aereo a Matteo Renzi proprio non va giù. Si è appena diffusa la notizia che il premier Conte ha deciso di rinunciare ai costi dell’aereo che sarebbe stato voluto da Renzi al punto da essere denominato l’Air Force Renzi ed ecco che l’ex premier twitta a breve giro di posta: “Quando tornano su bufale come “l’aereo di Renzi” significa che sono disperati: quell’aereo non era per me ma per le missioni internazionali delle imprese. Io non ci ho mai messo piede. ha scritto un decreto che licenzierà 80mila persone: parli di quello, non delle bufale

Circa 76.440 euro al giorno. Sarebbe questo il costo per l’Airbus A 340-500, il grande jet che Palazzo Chigi prese in leasing da Alitalia.
I costi previsti dal contratto indicano che l’aereo era destinato a costare, nel periodo di leasing 168 milioni e 205mila euro. Per il 2016 il costo previsto era 39 milioni. Per il 2017 23 milioni 505mila euro, per gli anni compresi tra il 2018 e il 2022 il costo previsto era di 17 milioni 800mila euro, per il 2023, 16 milioni e 700mila euro. Il costo complessivo per il carburante per 8 anni è stato stimato dal Governo in 55 milioni di euro: 6 milioni per il primo anno e 7 milioni per ciascuno degli anni successivi.

Il Governo giustificò l’operazione affermando che un aereo identico a quello perso in leasing avrebbe avuto un costo di «200/300 milioni di euro». Ma l’aereo in questione risaliva al 2006: nei siti specializzati in vendita di aeromobili quali «tradeaplane.com» un Airbus dello stesso anno di immatricolazione avrebbe un costo di circa 50 milioni di euro.

Forse l’importo che rende maggiormente l’idea del passo compiuto è proprio quello del costo giornaliero del velivolo previsto in 76.440 euro. Una somma che si ottiene dividendo i 168 milioni e 205mila euro totali per 2.920, ovvero i giorni che compongono gli 8 anni previsti dal contratto di leasing: 56.604 euro al giorno a cui si aggiungono i 55 milioni di euro di carburante previsti. Ma, come abbiamo detto, di questo argomento l’ex premier non vuol sentire parlare.

“Immane spreco di denaro pubblico” Conte rottama l’aereo presidenziale voluto da Renzi

Matteo Renzi era ancora premier quando tentò di smontare l’argomento aereo, affermando che l’aereo in questione era un argomento usato strumentalmente contro di lui, ma senza alcun fondamento: “Serve per le missioni di Stato all’estero, non è mio”. E tentò di spiegare la convenienza economica dell’investimento: “Abbiamo due aerei per le missioni internazionali da 35 posti l’uno. Questo significa che quando dobbiamo fare le missioni internazionali dobbiamo prendere due aerei o andare con i voli di linea. E questo è un aumento di costi. Questo aereo da solo ha circa 100 posti e, paradossalmente, ci fa risparmiare, Io comunque non l’ho mai usato, uso quello piccolo. L’aereo da oltre 100 posti serve alle missioni internazionali degli imprenditori” disse il premier. Renzi tuttavia non spiegò compiutamente da dove nasceva l’obbligo di impiegare due aerei e per quale ragione le missioni degli imprenditori non potevano essere compiute  con aerei di linea. Renzi si limitò a dire: “Un Paese normale che ha una grande vocazione per l’export come il nostro utilizza questi strumenti. E’ vero, ha dei costi – ammise Renzi che dunque non contestò nel dettaglio le spese ascritte all’aereo – ma pensate al ritorno economico di queste missioni” E ribadì: “Non ci sono mai salito. Anzi, vorrei salirci una volta per vedere come è fatto”

Fonti: Canale 25, Matteo Renzi Twitter, One Media Video, Mattero Renzi Youtube

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]