Home Cronaca Niccolò Bettarini preso a coltellate, una ragazza si getta su di lui...

Niccolò Bettarini preso a coltellate, una ragazza si getta su di lui per difenderlo: “Gli voglio bene”

CONDIVIDI

E’ stata Zoe Esposito, studentessa milanese dell’università Iulm di 21 anni, la ragazza che il 30 giugno scorso si è letteralmente buttata sul corpo del suo amico Niccolò Bettarini per difenderlo dai calci in faccia. Il ragazzo era ormai a terra dopo aver ricevuto 11 coltellate, ma i suoi aggressori si sono ulteriormente accaniti su di lui, così è intervenuta la ragazza.

Zoe e Nicolò, lei lo ha difeso

«Voler bene significa sacrificio, significa essere insieme nel bene e nel male, voler bene a qualcuno significa difenderlo da tutto e da tutti, significa presenza, senza se e senza ma. Contro tutto e tutti, forza roccia. Io con te. Tu con me» ha detto Zoe Esposito sui social. La ragazza non è stata risparmiata dagli aggressori e ha riportato diverse lesioni dopo essere stata presa a calci e pugni in faccia. Ferite dolorose guariranno in pochi giorni.

Niccolò Bettarini sembra essere in fase di guarigione. Dopo essere stato accoltellato davanti alla discoteca Old Fashion a Milano il figlio di Simona Ventura e Stefano Bettarini, sembra stare meglio e probabilmente il merito è anche dell’amica che lo ha difeso la sera dell’aggressione.