Home Spettacolo Scandalo della prostituzione ad Amici

Scandalo della prostituzione ad Amici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:38
CONDIVIDI

Festini a base di droghe dove costringeva le giovani a prostituirsi per cifre che andavano dai 130 ai 300 euro. Marco Castellano allenatore di molti concorrenti di trasmissioni televisive tra cui i ragazzi del talent “Amici” e “Volevo Volare”. è finito in manette. Il 46enne personal trainer romano, noto nell’ambiente del fitness della Capitale, è accusato di sfruttamento della prostituzione. Trainer di una nota palestra romana è stato anche

Molto seguito sui social prometteva di prendersi cura del fisico di chi lo avrebbe scelto come allenatore e proprio in questa trappola sono cadute diverse ragazze. Il trainer aveva un forte ascendente sulle sue “allieve”: dopo averle sedotte le spingeva a fare sesso a pagamento con la scusa che in questo modo avrebbero ottenuto maggiore sicurezza in loro stesse e avrebbero quindi ottenuto maggiori risultato nell’allenamento acquistando la forma fisica perfetta a cui ambivano.

Per ora sono 3 le vittime che sono cadute nella rete di Castellano, costruita grazie anche alla complicità di un’altra donna. Il sospetto, però, è che possano essere molte di più le ragazze costrette a prostitursi e a dare il ricavato del loro lavoro al trainer. L’uomo è stato incastrato dagli agenti proprio mentre riscuoteva le somme guadagnate dalle 20enni nel suo ufficio ed è stato portato a Regina Coeli. Intanto la Questura di Roma invita chiunque abbia informazioni, o voglia denunciare, a contattare il commissariato San Paolo al numero di telefono 06.55501

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]